lunedì 15 ottobre 2018

Nota a margine: Italia Giappone e l'abominevole genialata della"teleradiocronaca"

#tuttoilcalcioblog


di Fabio Stellato

I mondiali di pallavolo donne, che in questi giorni stanno facendo innamorare l'Italia calciofila delle ragazze terribili della nostra nazionale, hanno fatto emergere tutti i limiti del nuovo canale digitale di RadioRai dedicato allo sport.
Partito in pompa magna all'inizio dell'estate, in concomitanza con i mondiali di calcio, Radio1Sport doveva servire a dare copertura integrale dei grandi eventi internazionali, che per motivi di palinsesto, non trovavano spazio sulla mamma generalista Radio1Rai, e questi mondiali di pallavolo in terra Giapponese potevano e dovevano essere il primo vero test del canale, che forniva l'occasione di sfruttare l'opportunità, senza precedenti, di coprire in radiocronaca diretta tutte le partite della nostra nazionale. Puntualmente pero', tali aspettative sono andate deluse; e se si puo comprendere, ma non giustificare, l'aver bucato le prime partite in programma alle 6:40 del mattino, ogni tipo di comprensione è andata via via svanendo con l'evolversi del torneo e con partite sempre piu importanti in orari radiofonicamente più comodi, in cui ci si limitava agli aggiornamneti dei risultati durante i talk mattutini alternati ad improponibili collegamenti flash con la telecronaca di RaiSport, tra lo sconcerto e la frustrazione generale di quegli ascoltatori che in orario di lavoro, speravano di poter vivere alla radio le sorti dell'ItalVolley rosa.
La nazionale di Mazzanti frattanto ha continuato il suo cammino senza mai perdere un colpo ed arrivando imbattuta alle final six di Nagoya, dove all'ora di pranzo di oggi l'aspettava il Giappone; per l'occasione il Tg2 ha spostato l'edizione delle 13:00 (robe da matti!!) , ed a Radio1Sport una testa pensante decide di trasmettere la partita in diretta integrale....alleluja, finalmente Radio1Sport assolve al suo compito. Non posso fare a meno di immaginare la scena di questa testa pensante (probabilmente avrà deciso ieri o addirittura ieri l'altro), lo immagino tornare a casa, la sera, dopo una lunga giornata in ufficio ad organizzare il tutto, forse anche un po stressato dalla cosa, però c'è riuscito;  ha prima pensato (essendo pensante), poi deciso ed infine programmato il tutto....s'è fatta sera, è tornato a casa, dalla sua famiglia, da sua moglie, che lo accoglie amorevolmente e gli chiede:
- "com'è andata la giornata amore", 
- "benissimo amore, ho avuto un idea geniale sai e lunedi seguiremo in diretta tutta la partita di pallavolo, è stata dura ma sono anche già riuscito a preparare il tutto...pero' uff, che stanchezza, sono sempre stato al telefono tra una  riunione e l'altra...non sai che stress" 
- "o mi dispiace amore, dai però , vedrai che  verrai ripagato dai risultati....e da chi  farai commentare la partita? dalla Collazzo o da Codignoni? o da De Angelis che è gia in studio? bravino lui sai....
- No no...quali Collazzo e Codignoni...la genialità della mia idea è che trasmetteremo integralmente il commento da Rai2, ho avvisato anche Colantoni, il telecronista, e lui lo dirà in diretta che sarà anche su Radio1Sport, lo devono sapere tutti...
- Ma amore...sei sicuro che sia una buona idea?!?!?
- Sicurissimo  amore...l'idea migliore della mia vita...
E fu cosi che la trasmissione di oggi si è rivelata un totale disastro.
Nello scrivere queste righe ho voluto sdrammatizzare, con questo dialogo immaginario, la caduta di stile che ha fatto capolino a Radio1Sport in occasione di questa Italia Giappone, con questa teleradiocronaca che è stata semplicemente una mancanza di rispetto del pubblico radiofonico che da una radio sportiva si aspetta solo una semplice radiocronaca, nulla di piu e nulla di meno.
La testa pensante che ha pensato la trasmissione di oggi ha mancato proprio nel rispetto degli ascoltatori, nel rispetto di quel pubblico a cui deve offrire un servizio al meglio, e proporre una telecronaca alla radio non è il meglio, ma anzi, in epoca in cui qualsiasi piccola web radio improvvisa radiocronache di piccoli o grandi eventi, è addirittura il peggio.
Consola il fatto che ad un certo punto, la testa pensante si sia reso conto di quel che ha combinato,  al punto da mettere una pezza in corsa, mandando Manuela Collazzo in onda a partire dal quarto set, quando evidentemente i mugugni del web sono giunti a saxa, o forse quando l'amorevole moglie lo ha chiamato dicendogli "amore, la tua idea è un disastro..."
Oggi è stato toccato il fondo ed ora si puo solo risalire, mi auguro soltanto che la testa pensante sia stata davvero una sola (cosi come immaginato in queste righe),  perchè se ad ideare la diretta odierna è stata una intera equipe, beh allora c'è solo da preoccuparsi, e non poco.


Immagine da www.memegen.it

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.