Info di servizio

Lunedì 26 Giugno dalle ore 20.30 su www.streamingsport.it, una nuova realtà radiofonica via internet, in onda il contenitore estivo TRIBUNA VIP condotto in questa puntata da Massimo Verona.

Durante la trasmissione le interviste a tre amici di questo sito
* Stefano Stradotto, collaboratore del sito Tuttoilcalcioblog
* Jacopo Ramponi, storyteller e scrittore calcistico
* Roberto Pelucchi, giornalista della Gazzetta dello Sport

Per ascoltarci: http://ow.ly/T0t030cRrfC
martedì 23 agosto 2016

Il medagliere di Radio 1 e altri dati radiofonici da Rio

#tuttoilcalcioblog

di Stefano Stradotto

Ogni manifestazione che si rispetti si chiude con un riepilogo ed un bilancio finale; non fa eccezione, per noi di Tuttoilcalcioblog, l'Olimpiade per così dire "parallela" che abbiamo come sempre seguito intensamente, minuto per minuto, vale a dire quella di Radio 1 Rai. Anche quest'anno, come già accaduto quattro anni fa nel post-Londra 2012, vogliamo dunque proporvi alcuni dati che possano in qualche modo sintetizzare il grande sforzo di Riccardo Cucchi e compagni.
Proprio Cucchi ha guidato da team leader la spedizione radiofonica, ricoprendo il ruolo di coordinatore per la terza volta consecutiva dopo le esperienze di Pechino 2008 e Londra 2012.
Proprio rispetto a Londra, confermati per l'appunto Cucchi e poi Filippo Corsini, Emanuele Dotto, Giovanni Scaramuzzino, Giuseppe Bisantis, Carlo Verna, Massimo Barchiesi e Daniele Fortuna; Manuela Collazzo ha sostituito Simonetta Martellini, mentre ad aumentare di due unità il numero di inviati rispetto ai Giochi precedenti sono stati il rientrante Enzo Delvecchio (ultima apparizione a Pechino 2008) e l'esordiente Maurzio Ruggeri, al quale è stata subito affidata la Regina delle discipline, l'atletica leggera.
Da annotare come Daniele Masala, l'ex pentathleta al commento tecnico per tutti gli sport, sia tornato a far parte a tutti gli effetti della spedizione dopo che invece quattro anni fa fu costretto da motivi organizzativi a seguire e commentare le gare da Roma.
Da non dimenticare, infine, anche la presenza a Rio dell'inviata della redazione esteri Maria Gianniti, presente anche ai Giochi di Londra.

Come da titolo del post, il dato più significativo per un radiocronista non può che essere quello relativo alle medaglie italiane raccontate. Ed allora partiamo proprio dal conteggio delle emozioni azzurre; prima il totale di medaglie annunciate:

Daniele Fortuna  7
Carlo Verna  7
Giuseppe Bisantis  5
Emanuele Dotto  4
Giovanni Scaramuzzino  3
Manuela Collazzo  2

Restano a secco di medaglie italiane Enzo Delvecchio, Massimo Barchiesi e Maurizio Ruggeri.

Tramite il criterio adottato nel medagliere olimpico ecco allora il medagliere 2016 dei radiocronisti Rai:

1. DANIELE FORTUNA           Oro 4 - Argento 3 - Bronzo 0
2. Carlo Verna                      Oro 1 - Argento 3 - Bronzo 3
3. Giuseppe Bisantis            Oro 1 - Argento 3 - Bronzo 1
4. Emanuele Dotto               Oro 1 - Argento 1 - Bronzo 2
5. Giovanni Scaramuzzino   Oro 1 - Argento 1 - Bronzo 1
6. Manuela Collazzo             Oro 0 - Argento 1 - Bronzo 1

Come possiamo notare Daniele Fortuna domina il medagliere, potendo contare sulla straordinaria spedizione di tiro a segno e tiro a volo. Fortuna aveva conquistato la vetta di questa ipotetica classifica anche quattro anni fa in occasione dei Giochi di Londra, anche se in quel caso il successo su Giuseppe Bisantis era stato di misura. Vi riproponiamo la graduatoria della precedente edizione:

Daniele Fortuna (3-3-1)
Giuseppe Bisantis (3-2-4)
Emanuele Dotto (1-1-1)
Giovanni Scaramuzzino (1-0-1)
Massimo Barchiesi (0-2-1)
Carlo Verna (0-1-1)
Simonetta Martellini (0-0-1)

Da notare come a Londra tutti i radiocronisti ebbero l'opportunità di raccontare almeno una medaglia.
Ma chiudiamo la parentesi e torniamo alle Olimpiadi appena concluse; abbiamo visto il medagliere personale di ogni radiocronista ed allora entriamo ora nel dettaglio con l'elenco completo delle nostre imprese olimpiche, cronista per cronista:

Daniele Fortuna
ORO: Niccolò Campriani (tiro a segno, carabina 10 m), Diana Bacosi (tiro a volo, skeet), Gabriele Rossetti (tiro a volo, skeet), Niccolò Campriani (tiro a segno, carabina 50 m tre posizioni)
ARGENTO: Giovanni Pellielo (tiro a volo, trap), Marco Innocenti (tiro a volo, double trap), Chiara Cainero (tiro a volo, skeet)


Carlo Verna
ORO: Gregorio Paltrinieri (nuoto 1500 sl)
ARGENTO: Tania Cagnotto e Francesca Dallapè (tuffi sincronizzati trampolino 3 m), Rachele Bruni (maratona nuoto 10 km), Nazionale di pallanuoto femminile (Di Mario, Taban, Garibotti, Teani, Gorlero, Cotti, Bianconi, Aiello, Frassinetti, Emmolo, Queirolo, Pomeri, Radicchi)
BRONZO: Gabriele Detti (nuoto 400 sl), Gabriele Detti (nuoto 1500 sl), Nazionale di pallanuoto maschile (Tempesti, Gitto, Del Lungo, Nora, Bodegas, Fondelli, Di Fulvio, Aicardi, Nicholas Presciutti, Christian Presciutti, Velotto, Gallo, Figlioli)


Giuseppe Bisantis
ORO: Daniele Garozzo (scherma fioretto individuale)
ARGENTO: Rossella Fiamingo (scherma spada individuale), Elisa Di Francisca (scherma fioretto individuale), Spada maschile a squadre (Enrico Garozzo, Fichera, Pizzo, Santarelli)
BRONZO: Frank Chamizo (lotta libera 65 kg)


Emanuele Dotto
ORO: Fabio Basile (judo -66 kg)
ARGENTO: Odette Giuffrida (judo -52 kg)
BRONZO: Due senza canottaggio (Di Costanzo, Abagnale), Quattro senza canottaggio (Castaldo, Lodo, Montrone, Vicino)


Giovanni Scaramuzzino
ORO: Eliva Viviani (ciclismo su pista omnium)
ARGENTO: Nazionale di pallavolo maschile (Zaytsev, Vettori, Buti, Colaci, Antonov, Lanza, Sottile, Piano, Birarelli, Juantorena, Rossini, Giannelli)
BRONZO: Elisa Longo Borghini (ciclismo su strada prova in linea)


Manuela Collazzo
ARGENTO: Daniele Lupo e Paolo Nicolai (Beach Volley)
BRONZO: Tania Cagnotto (tuffi trampolino 3 m)

(N.B. La medaglia d'argento della pallavolo maschile è stata assegnata nel nostro medagliere a Scaramuzzino; pur essendo arrivata la certezza di una medaglia dopo la semifinale, con Collazzo in cronaca, l'ufficialità della stessa è infatti sancita solo dopo il risultato della finale, nella quale Scaramuzzino ha sostituito la collega)

Da annotare che fra i tre inviati rimasti senza medaglie italiane particolarmente sfortunato è stato Enzo Delvecchio che ha dovuto suo malgrado raccontare tre quarti posti, con medaglie sfumate di un nulla: le ragazze del tiro con l'arco all'ultima freccia, Vanessa Ferrari nel corpo libero di ginnastica artistica e le Farfalle della ginnastica ritmica per pochi decimi di punto. Condizionati invece dai fallimenti delle spedizioni di atletica e pugliato Ruggeri e Barchiesi, che solo in queste discipline hanno seguito atleti italiani.

Enzo Delvecchio si prende la rivincita, a fronte dello sfortunato primato relativo alle medaglie, comandando la classifica degli sport raccontati; come sempre infatti una caratteristica degli inviati di Radio 1 ai Giochi Olimpici è quella della versatilità, del saper raccontare diverse discipline, a volte perfino nell'arco della stessa giornata. Come detto vince questa ipotetica competizione Delvecchio, non a caso definito da Cucchi "poliglotta dello sport" e da Corsini "jolly della nostra Olimpiade", a pari merito con Giovanni Scaramuzzino, non una sorpresa in fatto di versatilità. Scaramuzzino aggancia la vetta all'ultima cronaca, per via dell'afonia che ha colpito Manuela Collazzo a poche ore dalla finale di pallavolo.
Ecco la classifica ed i relativi sport seguiti:

ENZO DELVECCHIO  7  (Tiro con l'arco, Golf, Beach Volley, Ginnastica Artistica, Ginnastica Ritmica, Tennis, Nuoto Sincronizzato)

Giovanni Scaramuzzino  7  (Ciclismo su strada, Ciclismo su pista, Judo, Lotta, Mountain Bike, Pallavolo, Pentathlon)

Emanuele Dotto  6  (Canottaggio, Canoa, Judo, Vela, Tennis, Mountain Bike)

Carlo Verna  5  (Nuoto in vasca corta, Nuoto in acque libere, Tuffi, Pallanuoto, Nuoto Sincronizzato)

Daniele Fortuna  4  (Tiro a Segno, Tiro a Volo, Tennis, Triathlon)

Giuseppe Bisantis  3  (Scherma, Calcio, Lotta)

Manuela Collazzo  3  (Pallavolo, Beach Volley, Tuffi)

Massimo Barchiesi  2  (Basket, Pugilato)

Maurizio Ruggeri  2  (Atletica leggera, Tennis)


Mai raccontati in radiocronaca diretta Equitazione, Badminton, Pallamano, Hockey, Ciclismo BMX, Rugby, Tennistavolo, Taekwondo, Sollevamento pesi, Tappeto elastico.
Per quanto riguarda Equitazione, Vela e Pentathlon, Daniele Masala da studio si è occupato accuratamente di aggiornamenti su risultati parziali e finali nel corso delle giornate di gara.
Da ricordare che Giovanni Scaramuzzino, Manuela Collazzo e Daniele Fortuna hanno effettuato interviste rispettivamente sui campi di gara di tennis, nuoto e beach volley ma non sono mai andati in cronaca diretta per questi sport, che dunque non sono conteggiati nella loro statistica.

(N.B. per la catalogazione delle discipline fa fede quanto riportato sul sito ufficiale della Manifestazione, ad esempio: lotta libera e lotta greco-romana sono accorpate, nuoto in vasca corta e nuoto in acque libere sono assestanti)

Da aggiungere alle radiocronache ci sono poi quelle delle cerimonie di apertura e chiusura, raccontate la prima da Riccardo Cucchi ed Emanuele Dotto, la seconda da Riccardo Cucchi e Daniele Fortuna.

Daniele Fortuna è stato anche inviato a Casa Italia per alcune serate, dopo la conclusione del programma di tiro a segno e tiro a volo. Una serata da inviato a Casa Italia anche per Maurizio Ruggeri, prima dell'avvio dell'atletica leggera. A proposito di atletica, Ruggeri aveva seguito come inviato anche la vicenda Schwazer con conseguente udienza e verdetto del Tas.

La sezione dedicata alla conduzione dagli studi dell'International Broadcasting Center di Rio de Janeiro è estremamente semplice: Filippo Corsini si è infatti confermato ancora una volta infaticabile maratoneta delle dirette olimpiche, non lasciando praticamente mai il microfono se non un paio di volte a Riccardo Cucchi (un'ora e mezza circa la notte dell'oro di Paltrinieri ed un'altra ora verso fine Olimpiade, sempre di notte) e in chiusura di avventura ad Emanuele Dotto, il quale ha condotto la parte dedicata alla Cerimonia di chiusura.
Un calcolo approssimativo delle ore trascorse al microfono da Filippo Corsini porta a questa "classifica" dei conduttori di Radio 1:

Filippo Corsini 187
Riccardo Cucchi  4
Emanuele Dotto  3,5

Circa 180 le ore trascorse in studio da Daniele Masala, che si è concesso qualche (comunque rara) pausa in più rispetto a Corsini.
Nelle ore di conduzione di Riccardo Cucchi da Rio rientra anche un'ora e mezza di domenica 21 dalle 14 alle 15.30, quando ha condotto il segmento che solitamente era invece lasciato a Paolo Zauli o Massimiliano Graziani, come avvenuto per le altre mini-puntate di Sabato e Domenica Sport, prima dell'inizio della diretta integrale da Rio.
Sabato e domenica Simonetta Zauli ha accompagnato con intermezzi musicali e lettura dei messaggi per tutto il pomeriggio.

Altre partecipazioni "esterne" da ricordare sono quelle di Max De Tomassi, conduttore di 'Brasil", per il commento alla Cerimonia di apertura e di Ciccio Valenti conduttore di 'A Tutto Tondo' in onda dalle 13.30 alle 15.30 nei giorni feriali, programma nel quale Riccardo Cucchi e gli inviati sui campi di gara del momento hanno avuto un angolo quotidiano fisso. Massimo Ghirotto, nella squadra Rai ogni anno come motocronista al Giro d'Italia, è intervenuto telefonicamente durante la radiocronaca di Emanuele Dotto per la prova di mountain bike maschile.
Maria Gianniti, inviata della redazione esteri, ha partecipato con collegamenti in diretta e pezzi nei Giornali Radio, specialmente nella prima settimana dei Giochi.

Un momento particolarmente emozionante dell'Olimpiade radiofonica è arrivato per gli ascoltatori proprio in chiusura: come previsto Riccardo Cucchi ha annunciato direttamente dal Maracanà la conclusione definitiva dell'esperienza olimpica in carriera per lui, Emanuele Dotto ed Enzo Delvecchio.
L'addio a cinque cerchi dei tre ci dà l'opportunità di stilare una classifica relativa alla carriera degli inviati presenti a Rio, scoprendo a quanti Giochi Olimpici abbiano rispettivamente preso parte:

Riccardo Cucchi  8  (Esordio a Los Angeles 1984)
Emanuele Dotto  8  (Esordio a Seoul 1988)
Carlo Verna  7  (Esordio a Barcellona 1992)
Giovanni Scaramuzzino  4  (Esordio ad Atene 2004)
Enzo Delvecchio  3  (Esordio ad Atlanta 1996)
Filippo Corsini  3  (Esordio a Pechino 2008)
Giuseppe Bisantis  3  (Esordio a Pechino 2008)
Massimo Barchiesi  2  (Esordio a Londra 2012)
Daniele Fortuna  2  (Esordio a Londra 2012)
Maurizio Ruggeri  1  (Esordiente a Rio 2016)
Manuela Collazzo  1  (Esordiente a Rio 2016)

inoltre:
Maria Gianniti-redazione esteri  2  (prima partecipazione a Londra 2012)
Daniele Masala-commento tecnico  7  (prima partecipazione a Barcellona 1992)


Ed aggiornata la storia possiamo chiudere anche questa pagina statistica sui Giochi della XXXI Olimpiade, non prima di aver rinnovato un applauso a tutto il team di Radio 1 per l'eccellente lavoro svolto e per le emozioni trasmesse attraverso radiocronache che, ancora una volta, hanno regalato la cornice più bella alle imprese degli atleti azzurri e non solo.

    dalla pagina Radio 1 Sport: il team di Radio 1 all'aeroporto di Rio per imbarcarsi sul volo di ritorno

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.