sabato 27 agosto 2016

Aleatti all'improvviso 68: Terremoto

#tuttoilcalcioblog



di Alessandro Atti

Prima dei tragici avvenimenti di questi giorni avevo pensato di occuparmi di Antonio Monaco e del suo campo principale di domenica ma purtroppo i fatti mi obbligano a privilegiare l’Antonio Monaco che si dismpegnò egregiamente durante il terremoto dell’Aquila.
Prima ascoltiamo uno stralcio del Gr delle 6 di quella mattina condotto da Ruggero Po, che a fine luglio ha concluso la sua esperienza Rai e che approfitto per salutare.

Ecco un ricordo di quella di quella notte da parte di Monaco tratto da un aricolo del quotidiano “il Centro” del luglio 2009, postato in passato dal nostro Roberto Pelucchi:

….la memoria del radiocronista è stata tranciata dai morsi del terremoto. Il 6 aprile, quando la terra si è aperta sotto L’Aquila, Antonio Monaco, voce di “Tutto il calcio minuto per minuto”, era da poco rientrato a casa. Un viaggio lungo e faticoso, quello da Bergamo ad Avezzano. Poche ore di cattivo sonno e, poi, davanti al giornalista della Rai si è spalancato un mondo di sofferenza. «L’odore del gas misto alla polvere delle case sbriciolate non lo dimenticherò mai», dice. «E non dimenticherò neppure le urla disperate della gente e l’incessante trillare dei telefonini». Lo scontrino dell’autostrada ce l’ha ancora. Segna le 4.36. Alle 3.32 l’Abruzzo interno era stato violentato. «Un attimo dopo aver tranquillizzato i miei, traumatizzati dalle violente scosse, mi sono messo in macchina per raggiungere L’Aquila. O meglio, l’inferno» Da allora, e se ne sono andati tre mesi, Monaco si è dedicato con tutte le energie all’ingrato compito di raccontare la tragedia del terremoto...

Da emiliano non posso dimenticare la notte del 20 maggio di 4 anni fa, come le scosse del 29 mattina. In quell’occasione però Radio Rai non fu proprio sul pezzo..
Dalle 5, ora in cui si chiuse Stereonotte, l’aggiornamento Si limitò ai Gr e non furono canclellate le trasmisisoni registrate della domenica mattina.
Il 29 maggio erano le 9 di mattina stava inziaindo Radio Anch'io condotto in quei giorni da Fabio Sanfilippo (in sostituzione di Ruggero Po). Era prevista una puntata sul calcio scommesse e tale continuò, a parte un intervento di Repice collegato da Parma dove quella sera era in programma l'amichevole della Nazionale. Si avverti in quell’occasione l’assenza di Ruggero Po, originario delle zone terremotate.
Veniamo ai giorni nostri: Radio Rai ha inziato poco dopo la scossa (e pensare che ho letto qualcuno che si lamentava che alle 4 non c’erano inviati sul posto... Non sono in grado nè di confermare nè di smentire ma non credo che i giornalisti abbiano le ali…)
L’ottimo lavoro del Gr Rai assume maggiore rilevanza considerando che si era in Agosto, non erano in onda i programmi di punta ed era cambiato da poco il direttore…..
In conclusione vi ripropongo la testimonianza di Nico Forletta andata in onda nel pomeriggio di mercoledi.


Aleatti all'improvviso torna sabato 10 settembre.

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.