mercoledì 1 giugno 2016

Tutto il Giro bloB - Settimana 3

#tuttoilcalcioblog

di Stefano Stradotto

Si è chiusa domenica la 99a edizione del Giro d'Italia, e si è chiusa come meglio non avrebbe potuto grazie alla trionfale rimonta di Vincenzo Nibali.
La terza settimana, della quale ci andiamo ad occupare con l'ultima puntata del nostro blob speciale, si era però aperta nel peggiore dei modi per il messinese, con la batosta subita ad Andalo. Emanuele Dotto ci ricorda che invece sta andando particolarmente forte la maglia rosa, l'olandese Kruijswijk..
"..Corridori che transitano per Dermulo, qui però c'è un mulo che va forte..!.....Più che un mulo, un razzo...."
Tra i punti di forza che sembrano garantire all'olandese un Giro da padrone ci sono i metodi di allenamento.. Dotto non resiste al confronto con il passato, complice la presenza in postazione di Francesco Moser..
"..Tu facevi i rulli o andavi a tagliare la legna..?"
A prescindere da quali siano i metodi utilizzati da Moser, di certo funzionano, se è vero che il trentino pedala tuttora con frequenza e per molti km al giorno... Anche se gli inconvenienti sono sempre dietro l'angolo...
"..Adesso vado, perchè i medici del Giro mi aspettano per darmi i punti..... Il dotto Tredici... che poi invece quando correvo non me li ha mai dati al Giro...!..."
L'augurio di Giovanni Scaramuzzino, sfrutta il cognome del medico di corsa, tra cabala e scaramanzia..
"..Allora speriamo che comunque i punti siano meno di tredici..."
Nei paraggi ecco un altro protagonista che sembra non aver accusato il trascorrere del tempo... Dotto lo accoglie "dandogli" della leggenda...
"..Gianni Motta ha stretto un patto col diavolo, altro che Faust..!..."

E nella città di Faust/Motta, Cassano d'Adda, si arriva l'indomani con la 17a tappa. Se Moser e Motta non accusano la fatica degli anni, Massimo Ghirotto sembra invece accusare le quasi tre settimane in moto, come racconta agli ascoltatori Emanuele Dotto..
"..Kruiswijk deve preservare la maglia rosa, il nostro Massimo Ghirotto deve preservare la sua preziosa voce per la prossima radiocronaca..."
Ma ecco che Dotto non ha nemmeno il tempo di preoccuparsi per l'amico che si trova a dover raccontare l'arrivo di un altro arzillo ex, con tanto di nuovo look...
"..Claudio Chiappucci deve fare una volata qui in postazione.... Una volta aveva la maglia a pois del Tour de France, adesso ha una camicia a pois blu....."
L'ex scalatore, maglia a pois o no, è diventato nel corso dei giorni un vero e proprio quinto uomo nel team di Radio 1 al Giro, assurgendo al ruolo di opinionista pressochè fisso.. Scaramuzzino comunque non risparmia l'ospite..
"..Abbiamo Claudio Chiappucci che indovinerà il vincitore di oggi, cosa mai successa..!..."
Chiappucci è in ogni caso consapevole della sua situazione...
"..Anche perchè se non indovino oggi basta, smetto di fare i pronostici..."

Manco a dirlo, Chiappucci il pronostico l'aveva sbagliato... Il giorno dopo così il Diablo preferisce sviare il discorso, e da diablo si trasforma in...angelo, o quasi..
"..Faccio gli auguri a Massimo Ghirotto perchè pochi lo sanno ma è diventato nonno...! Auguri Ghiro!"
Sull'arrivo di Pinerolo qualcuno sembra prepararsi ad un altro tipo di manifestazione estiva.. Dotto, intanto, sembra pronto per esserne l'inviato in cronaca...
"..Volata poderosa e imperiosa di Matteo Trentin, di rincorsa come se fosse il Palio di Siena..!"
Ma in ballottaggio c'è anche un'altra disciplina..
"..Trentin ha utilizzato la tattica dello sport di Pellielo, concentrazione, attesa e bersaglio centrato..!"
Il "poeta del microfono" accoglie poi un...collega...
"..Qui siamo poeti del ciclismo, ma in confronto a Claudio Sala, poeta del gol, non sappiamo nemmeno tenere in mano la penna..."
La scena della penna che cade di mano potremmo definirla quasi fantozziana, e d'altronde all'interno di A Tutto Campo ci aveva già pensato Giuseppe Bisantis ad introdurre il tema...
"..Abbiamo voluto introdurre così la tappa del Giro con arrivo a Pinerolo, il brano era ovviamente tratto da 'Fantozzi contro tutti', dal genio di Paolo Villaggio.. quando il gruppo di impiegati, vessato dal visconte Cobram, organizza la coppa Cobram e per stare dietro al proprio dirigente si inventa questa tappa Roma-Pinerolo, 1200 km.... Non saranno 1200 km oggi, ma è comunque la tappa più lunga del Giro..."




Bisantis prosegue la presentazione assieme a Giovanni Scaramuzzino.. Introducendo il tema relativo alla protesta (grottesca) degli allevatori francesi, che hanno nel lupo una minaccia concreta per i loro allevamenti... Un tema che per Bisantis rischia di farsi comunque più pericoloso del previsto...
"..Ad ogni tappa alla maglia rosa viene consegnato un lupo..."
Scaramuzzino corre ai ripari..
"..Un peluche, eh, non un lupo vero, precisiamo, sennò facciamo la fine del film di Fantozzi con il quale abbiamo iniziato, un film diventato realtà....."
Allentata la tensione, Giovanni può lasciarsi andare a contaminazioni animali...
"..Fammi chiudere con una battuta, visto che hai parlato del lupo: questioni di lana caprina..."

E siamo a venerdì, con l'inizio della due giorni decisiva; nell'immediata vigilia della tappa, per l'Astana sembra già essere tempo di bilanci.. E anche di ciclo-mercato, tema che Dotto sfrutta per lanciare una frecciatina a Scaramuzzino nel contesto dell'annosa diatriba sul reale valore di Peter Sagan...
"..L'Astana per la prossima stagione acquisterà il miglior corridore del mondo, Peter Sagan...."
Lo sviluppo della tappa con arrivo a Risoul è già storia, con Nibali che trionfa e Kruijswijk in giornata no, sotto tutti i punti di vista.. Chiappucci analizza la situazione..
"..Kruijswijk sta pagando gli sforzi che ha fatto..."
Dotto insinua..
"..E tu sei contento..."
A rinforzare la truppa arriva in questa giornata anche Piero Gros.. Dotto, a dispetto della tappa di montagna, si impegna in uno sprint...
"..Abbiamo Piero Gros, classe '54 credo... Beh, io sono '52, siamo lì, siamo in volata.."
La presenza di Gros dà la stura per soffermarsi nuovamente sulla ormai ex maglia rosa olandese..
"..A Kruijswijk è mancata la squadra, è stato travolto dalla valanga azzurra.."
Si torna poi sul tema relativo al lupo già affrontato da Bisantis e Scaramuzzino il giorno prima.. Stavolta è Dotto a dire la sua, chiedendo indirettamente aiuto tra gli altri anche ad un suo "omonimo".....
"..Considerare un lupo di peluche offensivo verso gli allevatori è come considerare Biancaneve e i sette nani offensivo nei confronti di quelli piccoli.."
Ma tutto è bene quel che finisce bene, visto che alla fine scopriamo come il significato del nome Risoul si sposi al meglio con l'esito della tappa..
"..Da Risoul, grande lupo, grande Nibali, linea allo studio..!"
Emanuele sarà presente anche in serata per il commento durante Zona Cesarini, che trova subito modo di omaggiare..
"..Un Giro d'Italia che si deciderà, è proprio il caso di dirlo, in Zona Cesarini.."
Dopo quello alla trasmissione, omaggio anche al conduttore..
"..Ascoltiamo caro Maurizio, tu grande suiveur del ciclismo, la voce di Vincenzo Nibali.."
Dotto trova peraltro il modo di agganciarsi anche ad un altro sport amato da Ruggeri..
"..E' venuto a Kruijswijk il pedale corto, esattamente come nel tennis viene il braccino corto.."
Dai commenti sulla tappa del giorno alle speranze per quella dell'indomani...
"..Massimo Ghirotto dovrebbe recuperare la voce così come Nibali ha recuperato terreno sulla maglia rosa.."

Il giorno del giudizio arriva sabato 28, tensione altissima in strada... ma non solo...
Paolo Zauli saluta..
"..Salutiamo i nostri inviati al Giro d'Italia, in particolare Giovanni Scaramuzzino..."
A rispondere è un'altra voce.....
"..No, veramente sono Emanuele Dotto....."
Scaramuzzino avvisa Zauli sui rischi....con sorpresa finale..
"..Per carità, non fatelo offendere, salutatelo per primo sennò succede un cataclisma!.... Ma ordine di età, di merito, ordine del Trofeo Baracchi, tutti quelli che volete, oggi vengono sovvertiti perchè ci è venuto a trovare Tarcisio Mazzeo, per anni sulla motocronaca al Giro..!"
Mazzeo fa subito gioco di squadra, prima ricordando..:
"..Alla squadra mancava un uomo e allora sono venuto qui a S.Anna di Vinadio..!"
...poi gettandosi a capofitto nell'amarcord..
"..Linea a moto 1 dove c'è il capitano, Massimo Ghirotto!"
"..Linea a moto 2 guidata dal mio pilota Massimo Saulini!"
Dalle moto alle auto, visto che in contemporanea si disputano le qualifiche del GP di Montecarlo.. Dotto, anche ex inviato di Formula 1, ne approfitta..
"..Possiamo dire che ieri Steven Kruijswijk ha sbagliato il pit stop, perchè è andato a sbattere sul muro di neve, evidentemente con la gomma da morbido e non da duro..."
In attesa delle fasi decisive della tappa viene proposta un'intervista a Nibali relativa al giorno prima, che Scaramuzzino legge come fausto presagio..
"..Insomma, ha parlato in terza persona Vincenzo Nibali, lo fece anche Giulio Cesare nel De bello gallico, e ieri ha vinto in Francia...."
Dotto ricorda..
"..Anche Chiappucci ha parlato in terza persona.."
Scramuzzino lo sa....
"..Eh lo fa, lo fa....."
Ma le "bastonate" per Chiappucci sono appena iniziate.. Dotto ne sottolinea gli insuccesi dei giorni precedenti...
"..Abbiamo Claudio Chiappucci, maglia rosa della simpatia, maglia a pois dei pronostici... non ne hai preso uno......"
In seguito Scaramuzzino lo incolpa addirittura dei problemi di linea..
"..Caduta la linea con Ghirotto, forse sarà stato Chiappucci che l'ha fatto emozionare....."
Ma anche per Giovanni arriva il momento della batosta, data ancora dal collega olandese che già era stato ospite della postazione nel corso della seconda settimana.. Il cronista ripete incessantemente la pronuncia corretta di Kruijswijk.... Scaramuzzino ammette...
"..Sì, sta dicendo a me perchè lo pronuncio male......"
Salite e discese si susseguono, per la "gioia" di Antonello Brughini in moto..
"..Io sono solo al mio secondo Giro d'Italia, ma non sono ancora riuscito a capire come si faccia a scendere a questa velocità....."
Lo spettacolo sta per iniziare, Dotto consiglia di non schiodare dal Giro...
"..Un nostro ascoltatore Giovanni ci ha mandato un messaggio, mutuanto dal grande Vujadin Boskov: se uomo ama donna più di birra gelata davanti a Giro d'Italia, forse è vero amore ma non è vero uomo.."
Si arriva dalle sue parti ed ecco allora ospite telefonica Stefania Belmondo.. Chiappucci si rammarica..
"..Io e Stefania non ci siamo mai trovati in bicicletta.."
Dotto lo smaschera..
"..Sennò ti staccava..."
Emanuele poi rincara la dose, per un Chiappucci ormai bersaglio preferito..
"..Chiappucci, una zebra a pois.."
Brughini intanto sembra pessimista..
"..Nessun attacco per ora, nemmeno un pizzicotto..."
"..Attacchi zero, tentativi zero, emozioni sotto zero..."
Mazzeo, saggiamente, invita il suo "erede" alla pazienza..
"..Nibali sta aspettando la pedana da trasformare in trampolino, speriamo che la trovi.."
Tarcisio, già testimone diretto del primo trionfo di Nibali al Giro tre anni fa, ci ha visto giusto, ed il trampolino lancerà Nibali verso l'impresa più bella ed il bis rosa..

Il giorno dopo dunque è il momento della passerella finale per le vie di Torino; Dotto commenta il successo del siciliano dal punto di vista dei suoi.... estimatori/detrattori....
"..Nibali era solo, adesso si fa fatica a salire sul suo carro....."
Emanuele torna anche sull'epilogo del Giro di Kruijswijk....
"..Più che Il sergente nella neve di Mario Rigoni Stern, la caduta nella neve..."
Tra un commento e l'altro spazio anche a quanto avviene in corsa in quest'ultima tappa.. All'attacco tentativo degli olandesi Tjallingii e Van Emden.. Chiappucci ha però avuto delle indiscrezioni e ci svela un retroscena...
"..Questo mi sembra più un attacco fatto per paura di perdere l'aereo di ritorno per l'Olanda che per vincere la tappa..."
Anche Dotto ha delle perplessità, seppur di altro genere e legate alla squadra....
"..KLM, linee aeree olandesi per questi due corridori della Lotto NL Jumbo, sembra più il nome di un tram che di una squadra di ciclismo..."
E' il momento di congedare l'opinionista aggiunto Claudio Chiappucci; dopo aver dovuto ingoiare diversi bocconi amari, Dotto lo premia con la canonizzazione, sotto l'ala protettrice del suo paese di nascita...
"..Claudio Chiappucci, detto Sant'Uboldo.."
Chiudono le dirette dal Giro 2016 altri due ospiti che si sono affacciati spesso quest'anno sulle frequenze di Radio 1...e stavolta intervengono insieme.. Li lasciamo annunciare da Dotto..
"..Castore e Polluce, don Camillo e Peppone, Moser e Saronni.."
Scaramuzzino, moseriano di ferro, cerca di proteggere il suo idolo chiedendo aiuto proprio all'antico rivale..
"..Allora Beppe, diglielo tu di smettere di correre, perchè poi cade, litiga per strada, è un disastro..!..."
Saronni se la cava diplomaticamente..
"..Francesco è sempre in gran forma.."
Scaramuzzino non si arrende..
"..Anche troppo......"
E dopo un altro paio di opinioni simili date dai due, sbotta...
"..Emanuele clamoroso, non al Cibali ma a Torino: Moser e Saronni sono d'accordo su tutto....."
Giovanni cerca un ultimo blitz per seminare zizzania...
"..Poi Francesco viene sul pullman della Lampre, porta fortuna ad Ulissi che vince, e allora poi non viene più....."
Ma Saronni esce vincitore anche da questa..
"..Allora diciamo così, visto che porta fortuna ai nostri corridori il biglietto gratis per venire sul pullman non glielo toglie nessuno.."
E infine invita al brindisi..
"..Noi sul nostro pullman beviamo vino Moser, più di questo cosa devo dirvi..!...."
Brindisi di fine Giro quasi per tutti, non certo per Nizzolo declassato nell'ultima volata.. Dotto ricorda a Moser..
"..In volata bisogna essere anche un po' filibustieri, tu che sei stato sceriffo....."
Ma il Giro radiofonico si chiude con una sorpresa... Alla fine qualcuno è diventato ciclista, e si candida ad un ruolo da protagonista per la prossima edizione.....
"..Noi stiamo pedalando alla ruota della maglia rosa..!" (Antonello Brughini annuncia così il passaggio di ruolo nel suo ultimo collegamento dalla corsa...)

In attesa di conoscere i primi risultati ottenuti in bici dal Brugo, è arrivato il momento di chiudere anche l'ultima puntata dello speciale Giro. Grazie per averci seguito e grazie come sempre a Radio 1 per la copertura massiccia dedicata al Giro d'Italia, copertura che ci ha dato spunti per queste puntate ma soprattutto ci ha permesso di vivere la corsa davvero metro per metro.
Con il blob appuntamento a tra qualche giorno, con l'inizio degli Europei di calcio.

                brindisi di fine Giro per il team di Radio 1, foto tratta dal profilo twitter di Massimo Ghirotto

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.