#TICBLIVE

martedì 17 maggio 2016

Tutto il Giro bloB 2016 - Settimana 1

#tuttoilcalcioblog
di Stefano Stradotto

Torna anche quest'anno sulle pagine di Tuttoilcalcioblog l'appuntamento con il blob speciale, interamente dedicato alla copertura radiofonica del Giro d'Italia. Saremo online al termine di ogni settimana di corsa (in questo caso abbondante, visto il prologo olandese).
Anche quest'anno le voci di Radio 1 al seguito della corsa rosa sono quelle di Emanuele Dotto, Giovanni Scaramuzzino, Antonello Brughini e Massimo Ghirotto; solo i primi due, però, sono sul posto già in occasione delle prime tre tappe in Olanda. Ed è proprio con loro che Maurizio Ruggeri si collega la sera prima del via..
"..Ci colleghiamo con i nostri inviati ad Apeldoorn in Olanda per il Giro d'Italia, Emanuele Dotto e Giovanni Scaramuzzino, sentiamo chi c'è..."
Dotto vuole subito mettere le cose in chiaro...
"..Tutti e due, prima Giovanni e poi io, anzi, prima io e poi Giovanni..."
Ad una successiva osservazione di Ruggeri, Dotto però deve ammettere...
"..Emanuele, ormai stai diventando il decano del Giro d'Italia per la radio...!"
"...Mah, guarda... In realtà Giovanni mi batte......."
E' tempo di dare informazioni su come si svolgerà la prima parte del Giro, logisticamente non certo semplice.. Ruggeri vuole saperne di più..
"..Dall'Olanda i corridori raggiungeranno direttamente la Calabria, vero?"
Scaramuzzino gli fornisce informazioni che, forse, nemmeno Ruggeri stesso puntava ad avere..
"..I corridori sì, per noi sarà un po' più difficile, avremo lo scalo del volo, dovremo passare per Roma per prendere le macchine, insomma è più complicato..."
Il caso vuole che nella puntata di Zona Cesarini ci sia contemporaneamente collegato Antonello Brughini da Perugia per il volley.. Dopo che Dotto e Scaramuzzino hanno annunciato la sua presenza a partire da martedì, con il ritorno in Italia, il Brugo ne approfitta per cominciare ad allenarsi..
"..E allora gruppo compatto per quanto riguarda il Giro d'Italia a partire da martedì prossimo..!"

La prima tappa è la cronometro di Apeldoorn; Dotto inizia subito con qualche novità in diretta..
"..Prima ho cambiato perfino nome al nostro Luciano Pecoraro, ma oggi è il suo compleanno quindi ci siamo concessi una licenza poetica..."
Nonostante in Olanda il clima sia favorevole, girano ancora dei virus.. Dotto relaziona il c.t. Davide Cassani sulle condizioni di alcuni...protagonisti..
"..Davide, Cancellara ha la febbre a 40, ma anche il tuo amico Silvio Martinello ha la febbre alta.."
L'accento sul clima Emanuele lo mette comunque poco dopo..
"..Sole, temperatura mite, vento assente, clima più italiano che olandese.."
Quantomeno un po' di Italia anche nelle tappe olandesi, dunque.. Nel frattempo sono però proprio gli olandesi, intesi come corridori, a dominare l'avvio del Giro..
"..Insomma questi olandesi, vento o non vento, sanno stare in bicicletta.."
A trionfare nella prima crono è Tom Dumoulin, annunciato così da Dotto..
"..Dumoulin, un olandese volante..!"
Il clima è buono, ma non si sfugge in ogni caso alle allergie.. Sia in gruppo sia in postazione..
"..In questa zona, lo so a mie spese, ci sono molte betulle..."
Sempre Emanuele torna poi sull'annoso problema del vento in corsa, fin qui scongiurato in questa edizione..
"..Niente vento, l'anno scorso invece fu fatale a Nibali e Quintana, presero un ventaglio che si chiuse come una ghigliottina, trattandosi di Tour de France..."
Alla ghigliottina come sappiamo in passato sono finiti anche dei reali.... Non sono più quei tempi, ma un re è comunque presente sul traguardo.. Si tratta del sovrano olandese Guglielmo Alessandro, che Dotto ci descrive in una veste decisamente...insolita...
"..Bellissima scena, il re è andato a disturbare Dumoulin mentre faceva i rulli..!..."
Giovanni Scaramuzzino sottolinea come nei pressi ci sia anche il "re" del Giro...
"..E c'era anche il direttore del Giro Mauro Vegni, che credo però abbia colto poco del dialogo in olandese tra i due... Ma comunque se la rideva di gusto..!..."
Anche Massimo Ghirotto si aggregherà ai colleghi in occasione della prima tappa italiana, ma è comunque in collegamento per commentare i risultati; Dotto lo stimola subito..
"..Massimo Ghirotto, Landa direi da compiti a casa, uno studente promettente ma che deve applicarsi di più..."
Ghirotto vorrebbe restare ancora un pochino in "vacanza"..
"..Tu vuoi subito farmi dare dei votacci.... Rimandato dai..."

Seconda tappa olandese con volata a Nijmegen; Dotto e Scaramuzzino come i Coppi e Bartali della radio, nella descrizione di Dotto..
"..Ora la palla passa a Giovanni Scaramuzzino, siamo intercambiabili come le borracce..!..."
Tra i protagonisti dello sprint potrebbe esserci (ma non sarà così a Nijmegen) anche il tedesco Andrè Greipel, che Emanuele presenta da un punto di vista alternativo..
"..Greipel, vecchio stagionato come un formaggio olandese..."
Tra i partecipanti allo sprint sembrano però esserci anche loro, proprio Dotto e Scaramuzzino, almeno a giudicare dalla sottolineatura di quest'ultimo..
"..Maurizio Fondriest, conosci i tempi della radio, anche noi siamo impegnati in una volata..!..."
Tagliato il traguardo, Giovanni si congeda dagli ascoltatori.. E visto che ci hanno lasciati soli in Italia, orfani del Giro in questi primi giorni, il saluto è coerente..
"..Grazie per essere stati con voi..!..."

Il vento tanto temuto prova alla fine ad affacciarsi in occasione della terza tappa con arrivo ad Arnhem; Scaramuzzino prova a spiegarlo in numeri..
"..Al Giro d'Italia n°99 la paura del vento fa davvero 90..."

Insomma, pare davvero meglio tornare nei nostri confini.. E così avviene martedì, dopo il primo giorno di riposo che in realtà viene trascorso in viaggio. L'approdo per la quarta frazione è in Calabria, terra, tra le altre cose, anche di diversi radiocronisti.. Uno di questi, Giuseppe Bisantis, si entusiasma e ringrazia Giovanni Scaramuzzino per l'appassionata descrizione offerta durante il primo collegamento con A Tutto Campo..
"..Sto sentendo proprio i profumi, gli odori, dopo questa tua descrizione del passaggio dal mar Ionio al mar Tirreno.."
Anche Dotto, più tardi, sembra contento del ritorno in Patria..
"..Cediamo la linea a 'Restate scomodi', noi invece restiamo comodi al seguito del Giro..!..."
Sono entrate in corsa anche le motocronaca, con l'apprensione di Dotto per pericoli comunque fortunatamente scampati..
"..Interveniamo dal palco, è caduta la linea, per fortuna non è caduta la moto.."
Si comincia anche ad analizzare il lotto dei favoriti al successo finale.. Uno di loro, secondo Dotto, è ormai in contrasto con il proprio cognome..
"..Valverde, all'età non più verdissima di 36 anni, arriva per la prima volta a correre il Giro.."
Come già avvenuto in passato ogni diretta viene arricchita dalla presenza telefonica di un grande ex del passato, per la frazione di Praia a mare è la volta di Michele Coppolillo, che si affida al proverbio..
"..Chi non risica non rosica.."
Dotto lo contestualizza..
"..Sì, e mi sembra stia rosicando la maglia rosa Marcel Kittel, che è in difficoltà.."
Al microfono di Dotto, vista la regione toccata da questa tappa, c'è anche Ursino, il ds del Crotone fresco di promozione.. La metafora è comunque sempre ciclistica..
"..Voi avete fatto un miracolo, come vincere una Classica correndo con un vecchio velocipede..!"
Chiusa la parentesi calcistica, Emanuele torna a dedicarsi alla tappa. Il successo di giornata va a Diego Ulissi; una fetta di questa vittoria pare essere merito anche di Radio Rai..
"..Abbiamo sentito Diego Ulissi dire che il ds Orlando Maini lo spingeva con le urla, il nostro Massimo Ghirotto in motocronaca invece lo spingeva con l'alito, perchè era proprio dietro di lui..!..."
Ecco poi uno dei tanti vantaggi, oltre all'esperienza e alla professionalità, di avere Ombretta Conti in regia..
"..Con la regia di Ombretta Conti, ascoltiamo Valerio Conti.. I conti tornano sempre.."

L'indomani i corridori puntano alla volta di Benevento; ampio spazio è però dedicato al successo del giorno prima ottenuto da Ulissi, tanto più che l'ospite di giornata è il general manager della Lampre Beppe Saronni. Dotto elogia il corridore toscano vittorioso nella tappa precedente puntando sulle sue altre passioni sportive..
"..Bravo Ulissi, un colpo di un livornese appassionato di sciabola, appassionato di spada.."
Scaramuzzino sceglie una via più aulica..
"..Ulissi riparte dal Tirreno, da qui riparte il suo viaggio, non il viaggio di Ulisse ma il viaggio di Ulissi.."
Dopo il duello a colpi di complimenti ad Ulissi, nel quale Scaramuzzino usa peraltro un'"arma" solitamente cara a Dotto, Emanuele decide di vendicarsi mettendo in difficoltà Scaramuzzino davanti all'ospite..
"..Avevamo fatto un sondaggio anni fa tra Moser e Saronni, l'unico a votare per Saronni ero stato io, Giovanni Scaramuzzino, grande esperto, aveva votato per lo Sceriffo..."
Saronni "consiglia" in diretta a Giovanni la via da seguire....
"..Beh, sai, nella vita si commettono tanti errori, l'importante è ricredersi e rimediare......"
Dotto invece continua a fare bella figura rispondendo ad un messaggio.. E guadagnandosi da Saronni stima e...un contratto...
"..Rispondo a un nostro ascoltatore che chiedeva cosa volesse dire Lampre.. Credo sia un acronimo, Lamiere Prerivestite.. Ho detto bene Saronni?"
"..Benissimo, benissimo..! Sei assunto..!"
Saronni e Ghirotto si scambiano poi reciproci complimenti circa autentici attentati alla salute dell'altro... Inizia Saronni..
"..Voglio dire a Massimo Ghirotto di stare più calmo, perchè mi fate venire degli infarti con le vostre radiocronache..!..."
Replica Ghirotto..
"..Volevo dire a Saronni che l'infarto lo stava facendo venire lui a me quella volta a Goodwood, quando andò a prendersi quella splendida maglia arcobaleno..!..."
E' poi il momento di andare alla corsa del giorno.. Dotto non ha grandi sensazioni..
"..Una fuga destinata ad essere impiccata..."
Non sappiamo se Massimo Ghirotto tifi per qualche corridore in particolare, sicuramente sappiamo per chi non tifa...
"..Molto bene, apprendo che in gruppo non c'è Kittel, ci divertiremo di più..!"
Ed eccolo, felice, salutare gli amici..
"..Noi stiamo passando sotto l'arrivo, e adesso vi salutiamo perchè vi vediamo..!"
All'arrivo di Benevento non c'è però solo lui, visto che anche Tuttoilcalcioblog aveva un proprio inviato in Francesco Del Giudice.

                                         lo striscione d'arrivo ripreso dal nostro delgiu

                                         di fronte a lui, Dotto al lavoro

                                          presente a Benevento anche Gianfranco Coppola

                               in diretta c'è Saronni, ma Moser si aggira già in zona, e infatti l'indomani.....


...Ecco lo Sceriffo in postazione nella tappa con arrivo a Roccaraso.. Dotto prova a rimediare dopo il pieno appoggio garantito a Saronni il giorno prima..
"..Moser, leggi la corsa come Manzoni leggeva I Promessi Sposi.."
Scaramuzzino non perde, oggi lui, occasione per punzecchiarlo...
"..Più che altro scriveva..!...."
Dopodichè scopriamo però anche il vero motivo per il quale Giovanni diventò a suo tempo "moseriano", in questo suo racconto legato al record dell'ora..
"..Allora non avevamo soldi da scommettere tra ragazzini, avevamo ben altro a cui pensare, però diciamo che qualche figurina l'ho vinta grazie a questo successo di Francesco Moser...."
In corsa, nel frattempo, sembra essere la giornata buona per la prima fuga vincente.. Dotto ne chiede indirettamente conferma a Brughini..
"..Antonello, che cosa sta facendo il gruppo..? Dorme..?..."
Conferma ulteriore che arriva, anche troppo, da Massimo Ghirotto al seguito del battistrada..
"..Wellens viaggia a 90 pedalate al secondo..!"
Anche il ds della Lotto, la squadra del corridore in fuga, conferma il tutto al microfono di Ghirotto..
"..Wellens sta facendo un lavoro della Madonna..!
Dotto prova opportunamente a rimettere ogni cosa al suo posto..
"..Per mischiare il sacro con il profano, poco fa siamo passati vicino al Santuario dell'Addolorata.."
Fase calda della corsa, Scaramuzzino dà a Ghirotto e Brughini l'indicazione di andare a rimpallo di linea, ma i due al termine del proprio intervento restituiscono invece la linea al palco.. A quel punto Giovanni cambia strategia, chiedendo a Ghirotto di restituire la linea a lui e Dotto alla conclusione del suo nuovo intervento.. ma ecco che stavolta Ghirotto passa la linea a Brughini.. Scaramuzzino si arrende..
"..Daremo a questo punto le indicazioni al contrario, Emanuele..."
Ma il peggio per Giovanni deve ancora venire, e si materializza sotto i suoi occhi.. Quel che è peggio è che lo spettacolo raccapricciante sembra fatto apposta per supportare una riflessione tecnica di Moser..
"..Nessuno dei big vuole scoprirsi per primo.."
Ed ecco Scaramuzzino commentare basito..
"..Qui intanto si sono scoperti due sostenitori, nel senso che si sono tolti proprio i vestiti, per fortuna gli slip c'erano......."

Giovanni, dopo la surreale esperienza, sembra ancora confuso il giorno dopo, nella tappa di Foligno..
"..In realtà sono 63 i km al traguardo, non sono mai stato un drago in matematica, anzi, in aritmetica in questo caso..."
E' il giorno del passaggio sulle strade di casa, o quasi, per Antonello Brughini, che Dotto annuncia con tutti gli onori..
"..Linea al nostro Antonello Brughini, enfant du pays, perchè la tappa si dipana sulle strade della sua Umbria..!..."
A proposito di zone, Dotto restituisce poi con precisione estrema la linea agli studi di....
"..Linea a Saxa Rubra, o a Grottarossa, come si preferisce.." (Saxa Rubra è una frazione di Grottarossa)
Vince in volata Greipel, grazie anche alla squadra...
"..La Lotto ha confermato di essere la  migliore squadra del lotto.."
Ospite nel dopo-tappa Daniele Bennati, con qualche divagazione calcistica..
"..Sono interista da bambino, poi ho iniziato a correre in bici, si sa che i ciclisti sono votati alla sofferenza..."
Dotto rincuora l'ospite..
"..Beh, però avete fatto anche il Triplete, che è un po' come vincere Giro, Tour e Vuelta nello stesso anno eh..!"

Attesissima la tappa di Arezzo, con l'Alpe di Poti in sterrato che riporta indietro ad altri tempi.. Dotto infatti parla latino..
"..Linea naturalmente, naturaliter in latino, allo studio..!"
..Ghirotto invece chiama in corsa vecchie glorie...
"..Molto attivo Francesco Moser..!"
Scaramuzzino si dedica all'introduzione tra letteratura e cinematografia..
"..Lo sterrato dell'Alpe di Poti ricorda le strade del Pinocchio di Comencini, inseguito dal gatto e dalla volpe.. Oggi un altro tipo di fuga, in bicicletta..."

Ed ecco l'ultima frazione prima del riposo, la cronometro domenicale del Chianti; Dotto è già prontissimo e munito del "materiale" necessario..
"..Una tappa mangia e bevi, mangia pane toscano, bevi vino del Chianti..!..."
Brambilla conserva la maglia rosa, Dotto racconta come in gruppo ci sia comunque una maglia aggiuntiva..
"..Zakarin ha vinto la maglia rosa della sfortuna.."
Scaramuzzino si dedica intanto ai tempi degli uomini favoriti per il successo finale e sembra discretamente soddisfatto della prova di Vincenzo Nibali..
"..Nibali avrebbe sottoscritto anche con un po' di sangue, anche con una puntura di ago sul dito, questo ritardo da Dumoulin a cronometro.."

Per saperne di più sulla corsa alla rosa basta attendere la ripresa del Giro con l'inizio della seconda settimana, al termine della quale torneremo per una nova puntata!

                                          Dotto e Scaramuzzino by delgiu








0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.