#TICBLIVE

sabato 30 aprile 2016

Aleatti all'improvviso 62: La Spal a Tutto il calcio

#tuttoilcalcioblog

di Alessandro Atti

Sabato scorso la Spal (Società Sportiva Ars et Labur) di Ferrara è stata promossa in serie B. Si tratta di un riotrno storico in quanto negli ultimi 30 anni la Spal ha disputato un solo campionato di Serie B e nessuno di A.
La società ha però un passato glorioso, basti pensare che il suo storico presidente Paolo Mazza è stato vice presidente di Lega nonché inventore del calcio mercato.
L’ultima presenza della Spal in Serie B fu nella stagione 92-93, la prima di conduzione per Alfredo Provenzali che era succeduto a Massimo de Luca. Le radiocronache erano ancora di competenza della TGS, oggi Rai Sport, diretta da Gilberto Evangelisti mentre il responsabile dei radiocronisti era Luigi Coppola, che conduceva Domenica Sport.
All’epoca Serie A e Serie B giocavano in contemporanea per cui i campi di B (tranne quello seguito da Luzzi) intervenivano solo in caso di gol o comunque con interventi flash.
La Spal parte molto male nel campionato a causa soprattutto della campagna acquisti.
I 9/11 della squadra erano quelli che l’anno prima avevano vinto la Serie C. A loro si erano aggiunti due attaccanti di razza: Massimo Ciocci (ex Inter) e Antonio Soda (ex Bari).
La prima volta della Spal a Tutto il Calcio coincide con la sosta della A per la prima partita di qualificazione ai Mondiali '94 della Nazionale di Sacchi (pareggio 2-2 al 90° esimo con la Svizzera). A Raccontare quel Pisa-Spal fu chiamato il poeta del microfono Emanuele Dotto.
La settimana dopo la Spal ospita il Bari dell’ex Soda e il cronista è Antonello Orlando.
Il 25-10-92 la Spal espugna il Dall’Ara di Bologna e a raccontarla troviamo un cronista che ora è espatriato nella perfida Terra di Albione, Stefano Tura.
Visto l’elevato numero di squadre emiliano–romagnole presenti spesso toccava alle voci di altre redazioni della Tgr, che allora potevano uscire piu spesso dalle loro regioni.
A metà novembre troviamo per due domeniche consecutive un giovane figlio d’arte in servizio presso la Tgr toscana, Francesco Pancani, oggi telecronista ciclistico per Rai Sport. Il papà Gianfranco era stato per Radio Rai la voce della pallavolo e del moto mondiale (durante la trasmissione “Con parole Mie “ di Umberto Broccoli l’abbiamo sentito ricevere la linea da studio da Ezio Luzzi per raccontare una delle tante vittorie di Giacomo Agostini).
Tornando a Ferrara, la squadra viene stravolta col mercato di riparazione, che all'epoca si svolgeva a novembre, ma i risultati non decollano e si inizia una serie di esoneri. G.B. Fabbri, che aveva ottenuto la promozione dalla Serie C, è sostituito da Marchesi a sua volta ri-sostituito da Fabbri.
La squadra fu affidata nelle ultime giornate all’allenatore in seconda Discepoli che la portò a lottare con Bologna e Fidelis Andria per la salvezza.
Il 16 maggio 1993 la Spal perde a Padova e per la prima e unica volta troviamo Ezio Luzzi, la serie B fatta a persona.
Alla penultima giornata di campionato troviamo un nome insolito per Tutto il calcio: si tratta di un certo Franco De Felice che ha racimolato appena due presenze.
La Spal termina la stagione al quartultimo posto retrocedendo e il verdetto viene annunciato da Antonello Orlando il 13 giugno.
L’anno precedente , quando la Spal vinse la Serie C,  fu anche collegata in una puntata particolare di Tutto il Calcio dedicata alla Serie C condotta da Bruno Gentili. A Como per Como-Spal c’è Riccardo Cucchi.
Parlando di Spal non si può però non ricordare il suo tifoso piu importante, Everardo dalla Noce, che per anni ha fatto parte della squadra di Tutto il Calcio (annunciando anche uno scudetto) per poi passare alla redazione milanese del Tg2. In molti lo ricordano come inviato di Quelli che il calcio, dove rivelò il suo tifo per la Spal.
Dalla noce è stato anche inviato di Formula 1 ed è con un flash automobilistico che vi saluto dandovi appuntamento a sabato 14 maggio.






0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.