#TICBLIVE

sabato 14 febbraio 2015

Cronista-tistiche 2.0 Ep.08 - Il ritorno di Cucchi

#tuttoilcalcioblog
di Francesco Del Giudice 

Lo stadio Sant’Elia di Cagliari, dove Sandro Ciotti concluse la sua carriera di radiocronista, segna il ritorno alla domenica pomeriggio della voce di Riccardo Cucchi, dopo un’assenza mai così lunga. Cucchi riprende il suo posto in una scaletta decisamente ridotta, condizionata dal primo rinvio stagionale. La sua ultima nel capoluogo sardo risaliva proprio ad un Cagliari-Roma della scorsa annata, ma in assoluto è stato proprio il caporedattore del GR Sport a raccontare l’ultimo scontro diretto tra le due compagini, all’andata.

Provenzali raccontava che Boniperti lo considerava un talismano, dato che con il grande Alfredo al microfono la Juventus molto spesso otteneva la vittoria. De Laurentiis potrebbe fare la stessa cosa con Delfino, al terzo successo consecutivo del Napoli in cronaca, quarto includendo la Coppa Italia. Nel dettaglio, due vittorie interne e un colpo in trasferta. Da segnalare la seconda presenza consecutiva di Delfino in scaletta- una scaletta con soli inviati e aperta da Cucchi, Delfino e Dotto, scusate se è poco-ma il dato sorprendente è la sua assenza, una tantum, dal blocco delle cronache integrali (ben 6 in questo turno). Integrali dalle quali non è stato dispensato invece Francesco Repice, inviato a Juventus-Milan. Nella carriera del radiocronista calabrese gli scontri tra zebre e diavoli sono meno numerosi di altre classiche del nostro calcio, come Juventus-Inter o le sfide tra milanesi e romane: prima repiciana nel 2005-06, bordocampo al Delle Alpi. Il primo Juventus-Milan da prima voce è del 2008-09, all’Olimpico torinese, bissata l’anno successivo. Da quando però la Juventus gioca allo Stadium, Repice non ne ha mancato uno (aggiungiamo anche una semifinale di Coppa Italia), tutti conclusi con successi interni. Anche a campi invertiti, tra l’altro, i precedenti della voce azzurra non sono numerosissimi. Curiosamente Repice ha seguito, da seconda voce, lo Juventus-Milan che assegnò la Champions League, ma poche volte ha raccontato gli scontri diretti dei campionati nei quali bianconeri e rossoneri hanno lottato per lo scudetto.

Giornata con ben due doppiette “integrali”. Bisantis si muove sull’asse Verona-Milano, già percorso a ritroso in questa stagione, ritrovando, al Bentegodi, Massimo Zennaro, un tempo suo collega alla redazione veneta. Zennaro che, curiosamente, ha esordito in Tutto il calcio qualche mese prima rispetto al collega. Terza presenza di Bisantis in casa Hellas, in tutti i casi per integrali, quinta invece in casa Inter, dato statistico inedito: mai il nostro Giuseppe aveva seguito con tale costanza i nerazzurri a San Siro, tanto più se includiamo anche le coppe europee, che portano il totale a 7. Due integrali, dilazionate però in tre giorni, anche per Scaramuzzino, inviato prima a Firenze, poi a Parma per il recupero della gara originariamente affidata ad Antonio Monaco. La collocazione di Lazio-Genoa ha favorito la riproposizione di una coppia non inedita: Massimo Barchiesi e Daniele Fortuna, che di norma animano la domenica cestistica, ma stanno trovando largo spazio anche in quest’annata calcistica. Per Barchiesi sta diventando abituale la collocazione al di fuori del weekend, oltre che a quella del sabato; per Fortuna sempre più presenze da prima e da seconda voce. Entrambi sono alla prima stagionale col Genoa. A proposito di Daniele, la sua designazione domenicale ad Empoli-Cesena rappresenta la sorpresa della giornata, non foss’altro perché ha trasmesso non da un palasport, ma da uno stadio. Per lui si tratta della prima in serie A ad Empoli, dopo alcuni precedenti in B, nonché del debutto stagionale con i toscani. Poco da segnalare per le seconde voci regionali: il ritorno di Mazzeo nella San Siro nerazzurra (echi, in verità flebili, di triplete); la prima di Sara Meini con l’Atalanta, con tanto di successo viola, una novità quest’anno con la Meini al microfono; l’esordio assoluto di Marino in uno Juventus-Milan. In tal senso si conferma il trend del corrispondente dal capoluogo piemontese, che, da quando è tornato alla radio, racconta molto spesso le vicende delle scudettate, al netto delle squadre cittadine: il Milan era una delle poche a mancare all’elenco.

Per la B, dopo due puntate aperte da Bisantis, si è tornati alla consuetudine, con Barchiesi nuovamente a Livorno al seguito, ed è la prima volta in campionato, del Bari. Spicca la prima radiocronaca di una partita del Bologna da parte di Antonio Lopez, che tra le scudettate aveva raccontato il Genoa e la Pro Vercelli, in diverse fasi della sua carriera. Detto delle scontate prime stagionali di Cappella col Latina e Gueli col Carpi (seconda presenza stagionale appena per il corrispondente siciliano da Trapani),, sono da annotare la prima assoluta di Graziani col Lanciano ed il primo derby cadetto Entella-Spezia, raccontato ovviamente da Tarcisio Mazzeo.

Concludiamo con una correzione: il bilancio di Umberto Avallone (assente in questo fine settimana sportivo, non capitava da un pezzo) con la Roma, relativamente alle gare casalinghe, è di una vittoria e due pareggi.

Precedenti storici:
Juventus-Milan
03-04 Gentili-Delfino
04-05 Gentili-Corsini
05-06 Gentili-Repice
07-08 Delfino-Mazzeo
08-09 Repice-Russo
09-10 Repice-Russo
10-11 Delfino-Mazzeo
11-12 Repice-Mazzeo
12-13 Repice-Avallone
13-14 Bisantis

Cagliari-Roma
04-05 Coco
05-06 Coco
06-07 Coco
07-08 Delfino-Coco
08-09 Coco
09-10 Coco
10-11 Coco
11-12 Delfino
12-13 non disputata (Fortuna)
13-14 Cucchi




0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.