#TICBLIVE

giovedì 22 gennaio 2015

I classici di TiCB: Torino 1975-1976

Torna il best of, il mix di pillole pescate dal passato, di TiCB.

Questa rubrica propone infatti alcuni pezzi di storia di Tutto il calcio grazie alla collaborazione con il canale You Tube di Marco d'Alessandro MXMCLASSIC.

Riviviamo assieme le emozioni del 22° titolo bianoconero, quello datato 1985-1986
La città di Torino ritornò sotto i riflettori del calcio: il presidente del Torino Orfeo Pianelli optò per un concreto salto di qualità, e la squadra che con la tragedia di Superga aveva perso tutto ritornò competitiva. I derby torinesi tornarono equilibrati, e furono decisivi per l'assegnazione dello scudetto. Nel 1976, a ben ventisette anni dall'ultimo titolo, vinsero i granata grazie all'intesa tra gli attaccanti Paolo Pulici (capocannoniere con 21 gol) e Francesco "Ciccio" Graziani (secondo, sempre nella classifica cannonieri, con 15 gol) e all'estro di Claudio Sala, oltre che all'allenatore Luigi Radice, proveniente da Cagliari.

 Il campionato iniziò il 5 ottobre: anche in quell'anno vi era una squadra all'esordio, il Perugia, mentre il Como aveva festeggiato il ritorno in Serie A dopo ventidue anni. Iniziarono bene Juventus e Napoli, le due squadre che si erano contese lo scudetto l'anno prima. Verso la decima giornata il Napoli cedette e lasciò il posto al Torino che, nonostante un avvio incerto (3 punti nelle prime 3 gare, con la sconfitta a Bologna all'esordio) guadagnò terreno. Alla fine fu la Juventus ad arrivare prima alla fine del girone d'andata, con tre punti di vantaggio sul Torino, che diventarono 5 alla diciannovesima giornata, il 29 febbraio. La capolista, ad un certo punto, si bloccò e perse tre partite di fila, prima a Cesena, poi nel derby giocato in casa, quando l'1-2 finale viene tramutato in 0-2 dal Giudice Sportivo perché un petardo aveva colpito il portiere granata Castellini; infine, la terza sconfitta di fila, il 4 aprile contro l'Inter, significò il secondo posto per i bianconeri. Il Torino passò in testa e arrivò all'ultima giornata, il 16 maggio, con un solo punto di vantaggio sui "cugini". Il pareggio interno contro il Cesena sarebbe potuto costare ai granata, ma la Juventus perse a Perugia e non riuscì ad approfittarne. Per il Torino fu scudetto al Comunale; inoltre, con la vittoria in Coppa Italia, il Napoli lasciò al Cesena un posto per una storica partecipazione alla Coppa UEFA. Nel corso della stagione cedette la Lazio; la squadra biancoceleste si salvò grazie alla differenza reti: ne fece spese l'Ascoli. Retrocessero il Como e il Cagliari, che nel 1969-70 aveva festeggiato lo scudetto. Si salvarono invece le neopromosse Verona e Perugia, quest'ultima, al debutto in A, anche in buona posizione di classifica.[FONTE WIKIPEDIA]
Ma ecco il momento saliente
Campionato di Serie A 1975-1976
30a Giornata - Torino - Cesena 1-1
16 Maggio 1976
Radiocronaca di Enrico Ameri

Ecco la nostra collezione speciale
Noi torniamo prossimamente
-->

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.