#TICBLIVE

lunedì 17 novembre 2014

La Radio-Pagella 2014-2015 Puntata 14

#tuttoilcalcioblog
di Francesco Furlan

Vincitore di giornata: Francesco Repice. Bene, molto bene. Repice è riuscito a districarsi al meglio in una partita tutt’altro che facile, riuscendo a trasmettere appieno tutte le emozioni verificatesi sul campo (sia quelle prettamente sportive, sia quelle, diciamo così, di ordine pubblico). Ottima la cronaca durante tutto l’incontro, come gli capita nelle giornate migliori: precisa, tesa, ma non frenetica né tanto meno caricata all’eccesso. In occasione dei due gol ritorna anche il suo classico “rrrete” di cui si sente, in altre circostanze, la mancanza. Peccato solo per quell’orrendo “siamo avanti noi” che oramai sembra diventata la sua sigla durante le partite degli Azzurri. Gestisce bene anche la lunga pausa forzata, dove si produce anche in un peana sulle forze dell’ordine sul quale, personalmente, mi trovo in toto d’accordo. Molto buona anche la prova di Monaco come seconda voce, decisamente in crescita, rispetto alla precedenti prestazioni in questo ruolo. Sottolinea impietosamente (e giustamente) la papera di Buffon sul pareggio Croato. Cosa per nulla scontata, visto che il cosiddetto “numero uno dei numeri uno” gode di una fama di infallibilità che manco il Papa.

Top
Massimo Barchiesi: ottima due giorni Bolognese per il bravo Massimo. Oramai sembra definitivamente lanciato come cronista di integrali calcistiche ed anche nell’anticipo del Dall’Ara è riuscito a mettere in rilievo le sue caratteristiche migliori, il suo eccellente ritmo in primis. Se la cava bene anche sui tre gol (a dire il vero su quello di Cacia permane il sospetto di “repiciata”, ma riesce a salvarsi in extremis con un “gol” aggiunto in coda), anche se sul definitivo due a uno del Brescia non indovina subito il marcatore. Ancora meglio i suoi interventi cestistici durante il posticipo delle 18, anche perché (per una volta) gli tocca una partita tesa e tirata fino alla fine. Splendido soprattutto nell’infuocato ultimo quarto, quando di fatto si trova in integrale. Speriamo che, calcio permettendo, abbia ancora la possibilità di esibirsi in quello che resta il suo sport di elezione.

Emanuele Dotto: fine settimana a fasi alterne per il grande Emanuele. Di sicuro, nei top, c’è da mettere quasi tutta la sua cronaca dell’incontro dello stadio Adriatico. Se la cava bene già nel primo tempo; decolla definitivamente nella ripresa, quando racconta da par suo il dominio degli Abruzzesi, non tralasciando peraltro una delle sue solite annotazioni extra-calcistiche (stavolta in ambito storico). Novanta minuti che finiscono per riscattare un resto di week-end niente affatto memorabile. Antonio Lopez: peccato che il buon Antonio non compaia più spesso in cronaca, causa presenza di un’unica squadra Calabrese in serie B. Le sue cronache sono quasi sempre piacevoli ed hanno un’aria francamente “vintage” che personalmente mi piace moltissimo. Non fa eccezione neanche quella di ieri, con il solito, scorrevole racconto nella netta vittoria del Crotone sul Bari. Bravo soprattutto nella lettura tattica della partita, con le magagne dei galletti impietosamente sottolineate. Anche lui è oramai una sicurezza.

Flop
Antonello Brughini: giornata non brillantissima neanche per il solitamente impeccabile Antonello. Complice forse una partita non particolarmente spettacolare, non riesce quasi mai a prendere il ritmo o a “vivacizzarla” un poco, come spesso gli riesce. Incappa oltretutto in una disavventura che era una specialità del mai sufficientemente rimpianto Del Vecchio, vale a dire l’intervento (con tanto di boato) sul gol annullato alla Ternana (dal quale, va detto, riesce ad uscire con una certa classe). Non indimenticabile neppure il suo apporto durante la radiocronaca del primo anticipo di sabato. Cose che capitano, sicuramente il buon Brughini saprà riprendersi.

Emanuele Dotto: detto della sua ottima radiocronaca in Pescara-Frosinone, va anche messo in rilievo il suo non eccezionale inizio di week-end: pazienza l’errore sul Santo del giorno; appare invece francamente clamorosa la topica sulla presunta Champions vinta da Mancini con il Chelsea (che poi, voglio dire…basta pensarci un attimo: Mancini che vince una Champions dal allenatore…suvvia, siamo seri…). A dire il vero, il flop va equamente condiviso anche con i suoi ospiti (Repice ed un giornalista della “Gazzetta” di cui mi sfugge il nome) i quali (evidentemente per rispetto) non gli fanno notare il marchiano errore. Anche in questo caso: cose che succedono, tanto più che il buon Emanuele ha trascorso il resto del pomeriggio e la serata a scusarsi. Una piccola incertezza gli capita anche durante la buona cronaca di Pescara, quando interviene anche lui ad effetti pieni sul gol annullato a Maniero. Qui succede qualcosa di davvero curioso: perché appena Dotto si accorge dell’errore, anche gli effetti svaniscono di colpo (come se fosse caduta la linea) per un paio di secondi e quando il grande Emanuele riprende a parlare scusandosi per l’errore anche lo stadio pare del tutto ammutolito. Praticamente, tutto l’Adriatico pendeva dalle sue labbra…

Il non-collegamento per Trapani-Catania: sul Provinciale di Erice deve aleggiare una qualche maledizione. Già non lo si trova mai in collegamento diretto per le partite “normali” del sabato pomeriggio; stavolta non si riesce ad avere la diretta neanche per la semi-integrale del secondo tempo. Peccato, ché un Gueli in cronaca lo si sarebbe sentito volentieri.

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.