mercoledì 19 novembre 2014

I classici di TiCB: Milan 1995-1996

Torna il best of, il mix di pillole pescate dal passato, di TiCB.

Questa rubrica propone infatti alcuni pezzi di storia di Tutto il calcio grazie alla collaborazione con il canale You Tube di Marco d'Alessandro MXMCLASSIC.

Riviviamo assieme le emozioni dello scudetto del Milan di Fabio Capello nella stagione 1995-1996.
Il Milan di Fabio Capello riparte la caccia allo scudetto con gli acquisti di Roberto Baggio dalla Juventus e Weah dal Paris Saint-Germain.I bianconeri campioni d'Italia di Marcello Lippi inseriscono nel loro organico Pessotto,Jugović e Vierchowod,l'Inter,sulla cui panchina viene riconfermato Ottavio Bianchi acquista Ince,Javier Zanetti e Ganz. il Parma,che annovera tra le sue file un giovane Filippo Inzaghi ingaggia l'ex Pallone d'Oro Stoichkov,mentre l'Atalanta tessera un'altra giovane promessa:Christian Vieri. La novità regolamentare della stagione riguardò le sostituzioni che salirono a tre e senza distinzioni di ruolo; altra novità è la comparsa dei nomi dei giocatori sulle maglie. Inoltre è in questa stagione che i numeri divennero fissi per ogni singolo giocatore per tutto il campionato, mandando in pensione la vecchia numerazione dall'1 all'11. Il campionato partì il 27 agosto 1995; il Milan passò in testa da solo alla quarta giornata, seguito da Juventus e Napoli. Il 15 ottobre, battendo la Juventus a San Siro, i rossoneri diedero avvio alla crisi dei campioni in carica, che si ritrovarono ai margini della lotta per lo scudetto. All'ottava giornata il Milan fu raggiunto in testa dal Parma e il pareggio nello scontro diretto del Tardini del 19 novembre permise l'avvicinamento al vertice di Lazio e Fiorentina. I viola, dopo un tentativo di fuga da parte del Milan, arrivarono a -1 dai rossoneri il 17 dicembre: la domenica successiva lo scontro diretto del Franchi terminò 2-2 e lanciò i rossoneri, che vinsero il girone d'andata dopo il pareggio di Cremona, il 14 gennaio, con un punto di vantaggio sui toscani e tre sul Parma. Nel girone di ritorno i rossoneri accelerarono e, nel giro di poche domeniche, staccarono i rivali: solo la Fiorentina cercò di rimanere in corsa, ma si ritrovò ormai troppo in ritardo rispetto alla capolista; i rossoneri, battendo il 28 aprile i viola di Claudio Ranieri, conquistarono il loro quindicesimo scudetto con due giornate d'anticipo. In coda cadde in Serie B il Torino, in piena crisi societaria, mentre al Bari non bastarono i 24 gol di Igor Protti, capocannoniere del campionato in coppia con il laziale Signori. Scesero tra i cadetti anche Cremonese e Padova, già ultime al termine del girone d'andata. Si salvarono le quattro neopromosse, tra cui un Vicenza ritornato in A dopo 16 anni di assenza.[FONTE WIKIPEDIA]
Ma ecco il momento saliente
Campionato di Serie A 1995-1996
32a Giornata - Milan - Fiorentina 3-1
28 Aprile 1996
Radiocronaca di Riccardo Cucchi

Ecco la nostra collezione speciale
Noi torniamo prossimamente
-->

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.