#TICBLIVE

mercoledì 15 ottobre 2014

Tutto il calcio bloB 2014-15 (06)

#tuttoilcalcioblog

di Stefano Stradotto

Settimana contrassegnata dalla sosta per gli impegni della Nazionale di Conte; venerdì il primo match, a Palermo contro l'Azerbaijan. Favore di Antonio Monaco a Berti Vogts, tecnico degli azeri, che si trova ringiovanito di dieci anni..:
"..Berti Vogts ha vinto un Europeo nel 2006.."
Questione di dettagli anche a fine partita..
"..Tripletta di Chiellini, anche se non potrà portare a casa il pallone, perchè due gol li ha segnati nella porta degli avversari e uno nella propria..."

Extra Time è la nuova trasmissione sportiva di Radio 1, in onda ogni sabato mattina attorno alle 11.. In conduzione Massimiliano Graziani... Appunto, Massimiliano Graziani.... Ecco però come esordisce Gianni De Biasi, in collegamento telefonico...
"Buongiorno Paolo, buongiorno a tutti gli ascoltatori...."

Graziani deve dunque digerire questo amaro calice.. Stessa cosa che sembra toccare ad Emanuele Dotto più tardi, nel corso del pomeriggio..
"..Noi arriveremo in fondo a bere, a gustare il calice fino alle 24..."
Dotto deve peraltro correre ai ripari per evitare ulteriori, spiacevoli, inconvenienti...
"..Mi sono dimenticato il Catanzaro, lo devo dire sennò un collega tifoso giallorosso come Giuseppe Bisantis mi tira le orecchie..."

Altro tipo di inconvenienti invece al Silvio Piola di Vercelli, laddove Massimo Barchiesi sta raccontando il primo anticipo di B.. In questo caso pare a rischio la salute di qualcuno.. In sottofondo nel corso della ripresa irrompe infatti una clamorosa serie di violenti starnuti...
"..Qualche raffreddore nei paraggi....." ipotizza Barchiesi...
Anche Dotto da studio commenta il bizzarro episodio.. 
"Starnuti in serie..!"

Nel frattempo si sta disputando anche la semifinale del Mondiale di pallavolo femminile tra Italia e Cina. Le cose si complicano subito per le azzurre e Dotto sintetizza efficacemente quello che Manuela Collazzo sta descrivendo dal Forum..
"..Le cinesi dimostrano che per arrivare in finale non c'entrano i begli occhi.."
"..Più che un muro abbiamo avuto una palizzata nei primi due set.."

In serata si parla dell'allargamento del lotto delle partecipanti alle qualificazioni europee di calcio. Dotto teme influenze... dall'alto...
"..Chissà che un giorno, visto che il Papa è un tifoso di calcio, non possa giocare anche lo Stato della Città del Vaticano...."
Emanuele non ha smesso di preoccuparsi per il futuro dell'amico Marco Tardelli.. Eccolo lanciare una nuova proposta..
"..Andresti in Germania Tardelli? Vengo anch'io con te....."
Ci si mette anche Filippo Grassia...
"Ma lo Schalke 04 non si era interessato a te..?"
Dotto ha però qualcosa da obiettare...
"Mah, Tardelli in miniera non me lo vedo tanto...."
Finalmente prende la parola anche il diretto interessato...
"..Io all'estero vado sempre volentieri... Sono sempre esperienze positive..."
Sempre sempre? Dotto insinua il dubbio...
"..Anche al Casinò di Montecarlo..??"
Tardelli corregge il tiro..
"..Sì, ma rimanendo fuori... Perchè quella sarebbe un'esperienza negativa...."
Ma il cavallo di battaglia, fin dai tempi dell'estate mondiale, è quello di un Tardelli sulla panchina azzurra... Grassia sembra non aver ancora superato la cosa, se è vero che parlando di Italia-Azerbaijan si esprime così...
"..Il gioco di Tardelli prevede un po' più di movimento da parte delle punte..."

La domenica si apre con Catania-Bari, alle 12.30.. Niky Pandolfini ci descrive una tranquilla domenica... apocalittica...
"..Qui succede di tutto, manca solo di vedere Calaiò in porta, per il resto abbiamo visto cose inenarrabili...."
Meglio allora frenare un po'.. A Latina, poco più tardi, sembrano prenderci in parola.. Ce lo conferma Dotto..
"..A Latina corre l'ottavo minuto, ma più che corre direi che cammina..."
Le conseguenze arrivano da sè...
"..Latina molle come un frutto maturo...."
Per fortuna la partita regala anche momenti migliori....
"..Sono entrate in campo le cheerleaders, la cosa migliore esibita qusto pomeriggio dal Latina..."

Dalle cheerleaders a una cantante... a sorpresa.. Lunedì mattina, durante la puntata di Radio anch'io sport, Riccardo Cucchi dà la parola all'artista pronta ad esibirsi..:
"A te Filippo Corsini..!"  ed ecco partire il brano cantato da una soave voce femminile.. Al termine Cucchi (per fortuna..) ci rassicura...
"..Ovviamente non era la voce di Corsini, non era Corsini che cantava.... Era Elen Levon con Over my head....!"
Collegamento con Malta, a poche ore dal match degli azzurri.. Un malinconico Francesco Repice riferisce..:
"..Qui abbiamo avuto occasione di vedere anche gente che è tranquillamente in vacanze e se ne va al mare...."
Cucchi, da buon capo-redattore, rimette subito gli inviati in riga...
"Ecco, voi naturalmente non siete in vacanza, ma tu Francesco, ed Antonio Monaco, siete lì per lavorare e per raccontare la partita......"
Sì, certo.. Però probabilmente ne avrebbero fatto volentieri a meno, anche e soprattutto alla luce di quanto (non) visto in serata.. Il commento di Repice a fine partita non ha bisogno di ulteriori sottolineature...
"..Una partita talmente brutta, anche da raccontare, che francamente facciamo fatica a ricordarne una così..."

Memorabile, ma anche questa non certo in positivo,la partita di martedì pomeriggio tra Italia e Slovacchia, spareggio per l'accesso agli Europei Under 21.. L'Italia usufruisce infatti di episodi arbitrali favorevoli, ed abbastanza clamorosi.. Giuseppe Bisantis non si tira indietro e descrive il tutto.. Fin dal primo tempo...
".. Tra l'altro ricordiamo che l'arbitro è scozzese, la Scozia è stata eliminata proprio dalla Slovacchia... Non vogliamo essere maligni....."
La partita si mette anche bene, 2-0 ed un uomo in più... Bisantis si sbilancia..
"..A questo punto possiamo perderla solo noi questa partita, e non la perderemo.."
Gli uomini di Di Biagio però sono piuttosto imprudenti.. alla guida...
"..Andiamo verso la Repubblica Ceca in discesa senza freni..."
Imprudenza punita nel secondo tempo.. Solo arbitro ed assistenti salvano gli azzurrini.. Ma Giuseppe non ci sta..
"..Viene tolto un rigore che poteva significare qualificazione alla Slovacchia... In tribuna c'è Carlo Tavecchio che è stato squalificato dalla Uefa.... Evidentemente.... no, non facciamo cattivi pensieri....."
"..Non me la sento di esultare più di tanto, perchè da sportivo ritengo che la Slovacchia abbia subito uno scippo...."
"..E' una frase forte  ma la devo dire: ci stanno portando agli Europei.."
I poveri slovacchi restano poi addirittura in 9...
"..sotto gli 8 non si può giocare, a quel punto ci danno la vittoria a tavolino e si va direttamente agli Europei....."
Al di là di tutto, parole che forse non tutti, da cronisti italiani di un match dell'Italia, avrebbero avuto il coraggio di usare in diretta.. Bravo Giuseppe, dunque!


Ma dopo le nostre consuete pillole, curiose, divertenti, vogliamo concentrarci anche sul momento radiofonico più emozionante degli ultimi giorni, probabilmente degli ultimi anni per tutti gli appassionati: come tutti ormai sappiamo, Ugo Russo ha chiuso domenica a Livorno la sua bella avventura al microfono Rai. Rileggiamo allora insieme le parole dell'incipit iniziale, parole che hanno fatto la storia della sua carriera, dell'emittenza privata, e che da domenica sono anche nella lunga storia di Tutto il calcio minuto per minuto..
"Buon pomeriggio a tutti voi cari amici ascoltatori, il mio verbo torna a titillare i vostri padiglioni auricolari dallo stadio Armando Picchi, da dove rifrangerà eventi e situazioni del match Livorno-Trapani, valido per l'ottava giornata di andata del campionato italiano di calcio divisione nazionale Serie B. Con questa frase, riadattata per l'occasione con la citazione dello stadio labronico, iniziavano 42 anni fa le mie prime radiocronache e l'ho adottata per tanti anni fino al momento di entrare in Rai; l'ho rispolverata per cominciare questo mio ultimo servizio, ora come allora.."
Un'ultima radiocronaca le cui emozioni hanno toccato tutti gli ascoltatori, e nelle ore e giorni seguenti davvero tutta Italia (esempio più lampante, tra le tante interviste ed articoli riservati dai media, è anche la seconda posizione raggiunta dall'hastag #ugorusso nelle tendenze di Twitter nella giornata di lunedì); un grande tributo collettivo per una lunga carriera contrassegnata da passione, competenza, vitalità, professionalità.. Tutte cose che mancheranno agli ascoltatori da oggi in poi, e per le quali ancora una volta, come fatto tante volte in questi giorni, ripetiamo un affettuoso Grazie, Ugo!
La nostra è una rubrica di frasi, di "virgolettati".. Ed allora quest'oggi vogliamo terminare con una di quelle che hanno da sempre contrassegnato la carriera di Russo e che tante volte abbiamo ascoltato ed apprezzato. Permettendoci di adattarla al nostro spazio, non possiamo che chiudere così....

"Il nostro servizio per questa puntata di Tutto il calcio bloB è terminato!"



0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.