martedì 30 settembre 2014

La Radio-Pagella 2014-2015 Puntata 6

#tuttoilcalcioblog
di Francesco Furlan

Vincitore di giornata: Giovanni Scaramuzzino. Penso si possa tranquillamente affermare che in questo inizio di stagione, Scaramuzzino sia finora il migliore e più continuo per quanto riguarda le prestazioni nelle radiocronache integrali. Per mancanza di spazio non ero riuscito a segnalare la sua eccellente Cesena-Empoli; rimedio questa settimana, in cui è stato impegnato in due partite tutto sommato abbastanza piacevoli (specie quella del Friuli). Ottima la radiocronaca dal Mapei Stadium, spalleggiato dal solito impeccabile Brughini. Molto buono anche nella posticipo di Udine dove, con il solito ottimo ritmo, è riuscito a evidenziare del pari sia le prodezze sia le sconcezze difensive delle due squadre (in quest’ultimo caso pure un po’troppo, visto che sull’azione del due a due…si è scordato di dire che era stato assegnato il rigore). A coronare il tutto, mi pare si possa anche segnalare il fatto che Scaramuzzino sembra avere un po’ perso quell’enfasi talvolta esagerata che aveva la tendenza ad emergere durante le sue cronache, anche quando non accadeva nulla di particolarmente rilevante. Molto buono anche l’esordio stagionale di Sebastiano Franco.

Top
Tarciso Mazzeo: dopo la non brillantissima accoppiata della scorsa fine settimana, il bravo Tarcisio si rifà ampiamente. Ammetto che non aspettavo di ritrovarlo come seconda voce a Bergamo, dove il suo apporto all’ottima cronaca di Delfino è stato come sempre preciso nelle tempistiche e mai banale negli interventi. Solo un piccolo neo, quando ha assecondato (come gli capita spesso quando è in accoppiata col buon Giulio) il salotto che, abbastanza inevitabilmente, ha preso il sopravvento dopo il gol del due a zero di Tevez. Davvero splendida, invece, la sua cronaca del derby Genovese. In integrale, Mazzeo sta crescendo di partita in partita ed anche quelle piccole imprecisioni che avevano caratterizzato le sue prime prestazioni vanno oramai scomparendo. Peccato che non sia riuscito a prendere in diretta il gol di Gabbiadini. Rimarchevole anche il contributo di Avallone, i cui interventi sono stati quasi sempre azzeccati: speriamo che anche lui stia assestandosi dopo un non eccezionale inizio di stagione.

Giuseppe Bisantis: doppia trasferta Siciliana per l’ottimo Giuseppe, alla seconda comparsata per l’improvvido posticipo domenicale della serie B. Della partita del Massimino ci occuperemo più avanti; nella partita della Favorita è riuscito a disimpegnarsi molto bene, anche lui aiutato molto da un ottimo Gueli (che ha assorbito al batosta con indubbia signorilità); difficile evitare il rischio salotto nell’ultima parte di cronaca, quando Lanciano non era più in collegamento (a proposito: molto bene anche Monaco), tanto è vero che il gol del quattro a zero è stato raccontato praticamente durante il commento finale. Cosa che comunque non inficia la sua ottima serata.

Nico Forletta: in una giornata caratterizzata da un continuo susseguirsi di avvenimenti sportivi extra-calcistici, mi piace segnalare un Forletta sempre molto in palla nelle sue cronache motociclistiche. Si inserisce bene nel racconto della partita di mezzogiorno, riuscendo nel poco tempo concessogli a dare appieno l’idea della gara ad eliminazione che si sta svolgendo nella Moto GP. Da notare anche l’oramai costante presenza di Enrico Borghi di Motosprint, che è di fatto diventato una sorta di seconda voce, peraltro integrato benissimo con il nostro cronista. Come sempre di piacevole ascolto anche lo speciale in onda durante Domenica Sport. Bene anche Dotto, sempre puntuale nel racconto del Mondiale di ciclismo e del pari puntuale anche Manuela Collazzo nei suoi interventi dal Pala-Lottomatica.

Flop
Riccardo Cucchi: nulla da fare, evidentemente Inter-Cagliari è una partita che il grande Riccardo non riesce a digerire. Due anni fa combinò un discreto pasticcio sul gol del definitivo 2-2; l’anno scorso infilò la sua peggiore prestazione stagionale. Ed anche quest’anno la sua cronaca è stata infarcita di imprecisioni davvero indegne di lui. Inizia con l’errore sul primo gol del Cagliari (il movimento di Sau è abbastanza caratteristico dell’attaccante rossoblù); combina un mezzo disastro sull’azione del pareggio di Osvaldo, quando rimane assai incerto sulla convalida del gol; combina un disastro completo sull’espulsione di Nagatomo, quando proprio non si avvede del provvedimento disciplinare, tanto è vero che ne riferisce solo al collegamento successivo. Si riscatta almeno parzialmente del secondo tempo, quando dà ancora una volta un saggio di come sia possibile raccontare il nulla senza annoiare (a proposito: era proprio così difficile mettere Cesena campo principale dopo quindici-venti minuti della ripresa ?). A questo punto, auguro a Cucchi, che dall’anno prossimo Inter-Cagliari venga sempre programmata in anticipo o posticipo.

Giuseppe Bisantis: la sua cronaca dal Massimino per Catania-Pescara è sicuramente di ottimo livello (nonostante un Pandolfini che sembra ancora tendente alla depressione, specie nei momenti di difficoltà del Catania). Peccato che la clamorosa topica del finale, quando sull’ultima azione della partita dà per fatto il pareggio proprio quando Pasquato coglie invece il palo, finisca per rovinare la sua cronaca e non poche coronarie sparse fra la Sicilia e l’Abruzzo.

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.