#TICBLIVE

lunedì 7 luglio 2014

Tutto il Mondiale bloB (05)

#tuttoilcalcioblog

di Stefano Stradotto
Amici di Tuttoilcalcioblog.it, altro spazio dedicato al blob Mondiale a seguito dei quarti di finale da cui sono uscite le quattro candidate al titolo che disputeranno le semifinali. Nelle serate che hanno preceduto i quarti, Radio 1 ha dedicato come sempre ampio spazio ai Mondiali; si è naturalmente parlato ancora del futuro della Nazionale italiana, e del candidato “interno” proposto da Radio Rai, Marco Tardelli.. E’ ancora presto per verificare l’effettiva consistenza di questa ipotesi, ma nel frattempo Emanuele Dotto propone a sua volta una candidatura del tutto personale..:
“..Ormai ti leggo nel pensiero..! Per questo potrei stare benissimo alle tue spalle, come portaborse, non come addetto stampa….”
Ecco poi, via sms, un ascoltatore la cui provenienza rimane in dubbio..
"..'A Tardè, arzate e vai a preparà 'a Nazionale, che stai 'a aspettà..? Daje che ce fai 'n figurone.."

In attesa di questo eventuale nuovo sodalizio, l’indomani, 4 luglio, scattano i quarti di finale;  dopo Francia-Germania Dotto arriva in studio.. Tardelli chiarisce subito le sue intenzioni circa il match seguente..:
“Io tengo per la Colombia…”
Dotto replica sorprendendo tutti, visto quanto accaduto nelle puntate precedenti…
“E io sono d’accordo con te!”
Tardelli, spiazzato dalla novità, si butta giù..
“..E’ la prima volta..!.. Ma comunque abbiamo sbagliato tutti i pronostici…..” (anche perchè durante Germania-Francia aveva sfoderato un "..la Germania rischia e non ha ancora tirato" poco prima del gol di Hummels...)
Ed ecco che l’idillio si spezza, immediatamente…
“Io no, io avevo detto Germania..!”
Tardelli provoca ancora..
“No, tu avevi detto Francia…”
Dotto non ci sta..
“No no, non scherziamo..! Io sempre Nationalmannschaft..!”
Tardelli allora ammette..
“..è vero è vero, dai…. Dotto ha sempre detto Germania….”
Si inserisce,a confermare il tutto, l’amico d’infanzia Filippo Corsini
“..Da sempre, fin da bambino….. Ha sempre avuto una passione per la Germania…”
Dotto aggiunge, con orgoglio, ulteriori dettagli..:
“In Italia siamo solo in due a simpatizzare per la Germania: io e Stefano Bizzotto..”
Poco dopo un saggio Corsini capisce di essere, come dire… di troppo….
“..Bene, io vi lascio soli ragazzi……”
I ragazzi restano soli e proseguono nel loro ormai leggendario Mondiale da “nemici-amici”.. Dotto, nel corso di Brasile-Colombia, sembra essere più in versione amico, almeno per stavolta..
“Grazie a Marco Tardelli che ci illumina come la lanterna di Diogene..!”
Ad avere problemi di illuminazione sembra essere invece lo spogliatoio dello stadio Castelao di Fortaleza.. Vittima di tale disservizio, come racconta un preoccupato Francesco Repice, il direttore di gara di Brasile-Colombia, Velasco..
“..Per carità, cartellini non se ne vedono… forse se li è dimenticati nello spogliatoio….”
L’arbitro ha abbandonato i cartellini ma anche i giocatori colombiani sembrano aver dimenticato qualcosa, nonostante la presenza in panchina di professor Pekerman…
“..I ragazzi hanno lasciato i libri a scuola…”
Chi sembra invece ricordare ed azzeccare sempre tutto è Italo Cucci, al quale spetta dunque di diritto questa investitura di Dotto..:
“..Complimenti a Italo, che oltre al pronostico ha azzeccato anche il marcatore, Italo, sei un mago..!”
Cucci allora, galvanizzato, propone la sua disamina tattica circa la prestazione del Brasile..
“..Questa qui è una mandria di bufali che si scatena..!...”
Ma ecco che poco dopo, scatenando crediamo la gelosia di Italo, anche Tardelli incassa dal compagno nella “coppia di fatto” lo stesso encomio ..
“..Marco sei come il Divino, sei un Mago..!”
A questo punto c’è il serio rischio che Tardelli sia in possesso anche di altri..poteri… E così, dopo questa sua affermazione, a seguito dell’1-2 colombiano…
“…adesso può succedere di tutto…”
...Dotto, un po’ preoccupato, sottolinea..:
“Gliel’hai tirata ai brasiliani….”

Il Brasile riuscirà invece, nonostante la gufata, a passare il turno… Arriva dunque la giornata di sabato 5 luglio; una giornata lunga, che come ogni fine settimana inizia alle 14, con alla conduzione Paolo Zauli… Gli eventi extra-calcio che si disputano in questi giorni hanno tutti come scenario la Gran Bretagna: Formula 1 a Silverstone, tennis a Wimbledon, Tour de France (ma se è “de France” perché parte dall’Inghilterra.. vabbè, stessa polemica relativa al Giro…) a Leeds per la prima tappa.. Ed è proprio dando la linea al Tour che Zauli, comprensibilmente, va in tilt…
“..Linea a Giulio Scaramuzzino… Ehm…. Giovanni Scaramuzzino…”
La spaventosa creatura, metà radiocronista di automobilismo metà radiocronista di ciclismo, risponde da poeta…
“D’altra parte l’Inghilterra c’è sempre… Tra Delfino, Scaramuzzino, l’altro –ino è Savino…. C’era anche la rima baciata..!”
Si torna poi in Brasile per l’immediata vigilia di Argentina-Belgio… Giuseppe Bisantis ci fa capire tra le righe (ma neanche poi troppo tra le righe…) di aver decisamente faticato a prendere sonno, la notte precedente…..
“..Evidentemente qualcuno ha esagerato con la peraltro buonissima birra brasiliana, perché per tutta la notte si sono sentiti canti sguaiati e stonati da parte dei sostenitori argentini…..”
E’ poi tempo di pronostici, con Tardelli e Filippo Grassia.. Corsini chiude la parentesi con tono minaccioso…
“..Tanto vi richiamo durante la partita, non vi salvate…..”
Durante la partita le emozioni non sono poi molte.. Bisantis ne approfitta per proporre chiavi di lettura…alternative…
“..Fellaini, oltre ad essere ipertricotico, è anche altissimo e quidi si nota di più..”
Finita la partita si torna in studio da Corsini… Un Corsini che, prendendo spunto da Tardelli, “provoca” in maniera del tutto inopinata Emanuele Dotto..:
“..Argentina batte Belgio (con ‘e’ chiusa) 1-0, l’ho detto come l’avrebbe detto Emanuele Dotto… Torniamo al Belgio (con ‘e’ aperta)
Nello spazio che intercorre tra Argentina-Belgio e Olanda-Costa Rica spazio di nuovo all’Italia.. Anche Gianni Minà, ospite telefonico, propone Tardelli come c.t…. Corsini svela all’illustre collega..
“Ormai è un settimana che lo stiamo dicendo…. L’abbiamo bruciato….”
Tardeli parla invece con il cuore in mano…
“Guarda, mi diverto tantissimo qui con Filippo, con Dotto, Cucchi, ci facciamo quattro risate.. E’ una grande famiglia, sto bene qui..”
E’ allora Grassia a prendere la parola, proponendo in questo caso non una candidatura ma un paragone, quello tra Maradona e Messsi… Corsini teme, forse a ragione, per l’incolumità dell’ospite di serata…
“..Adesso Gianni Minà cadrà dalla sedia….”
Mentre vengono prestate a Minà le cure del caso, Olanda-Costa Rica scatta, con la radiocronaca di Emanuele Dotto.. In campo qualcuno mette subito le cose in chiaro, fin dal nome…
“Gamboa nomen omen, o gambe o pallone..”
Altro nomen omen poco dopo…
“..Martins Indi indirizza…INDIrizza….”
A Salvador, a differenza di quanto accaduto quasi sempre in questo torneo, sembra fare piuttosto freddo…
“..Squadre coperte, abbottonate quasi come piumini..”
Paradosso vuole che però, nonostante il freddo, ci siano in giro ancora delle zanzare… Ma ci pensa Depay…
“..Depay colpisce al volo, l’aria o le zanzare…”
Da stigmatizzare anche la tanto grave quanto clamorosa mancanza di rispetto di Sneijder nei confronti della storia del suo Paese…
“..Sneijder con gli arbitri ha spesso atteggiamenti poco olandesi, nel senso che il Re olandese era Guglielmo il Taciturno, e Sneijder è tutt’altro che taciturno….”
Il nomen omen può a volte ritorcersi contro il soggetto in questione…
“..Blind si è blindato da solo, nel senso che ha fatto abbastanza poco….”
C’è comunque chi soffre di più… troppo…
“..Robben deve cantare e portare la croce, e anche la corona di spine…”
Sneijder è senz’altro uno dei migliori in campo, ma ogni tanto sembra esagerare…
“..Una sciabolata alta e lunga, quasi uno spadone questo di Sneijder..”
“..Ci vorrebbero gi stivali delle sette leghe per recuperare questo pallone scagliato da Sneijder..”
Tornando a parlare di BLINDare, la Costa Rica deve fare attenzione a pericolosi inconvenienti domestici…
“..Sostituire Navas sarebbe come togliere la porta blindata dal proprio appartamento…”
Ugo Russo, lo abbiamo sottolineato più volte su queste pagine nelle Pagelle di Furlan e non solo, è stato senza dubbio uno dei migliori in assoluto nel team Mondiale di Radio Rai; Dotto sembra concordare e premia ulteriormente il collega:
“..Ugo Russo guardalinee ad honorem!”
“..Accogliamo la proposta di Ugo Russo, togliamo Van e lasciamo solo Persie, perché davvero non sta facendo onore al suo nome….”
La chiusura non può che essere dedicata a Van Gaal che nel finale indovina la mossa a sorpresa che permette all'Olanda di eliminare la coriacea Costa Rica ai rigori..
“..Van Gaal, con una mossa da vero stratega alla von Clausewitz, ha sostituito il portiere e ha vinto la partita..”


In semifinale, assieme agli orange, troveremo dunque Argentina, Germania e Brasile, accompagnate come sempre dalle voci di Radio 1; noi ci rileggeremo dopo queste due partite!

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.