#TICBLIVE

giovedì 3 luglio 2014

Tutto il Mondiale bloB (04)

#tuttoilcalcioblog

di Stefano Stradotto

Nuovo appuntamento con il nostro blob Mondiale, dopo che gli ottavi di finale sono andati in archivio. Ad aprire l'eliminazione diretta sono stati i padroni di casa del Brasile nella sofferta sfida contro il Cile; Francesco Repice, d'altronde, l'aveva detto..
"..Non vuole assolutamente perdere questa partita la squadra di Sangiorgi..!"
Da notare come Repice non si sia ancora liberato degli spettri azzurri ed abbia deciso di omaggiare tra le righe l'autore della tanto discussa (e poco fortunata..) cover che ha fatto da sigla alle partite della nostra Nazionale... Chissà cosa ne pensa il tecnico cileno Sampaoli... Nel frattempo, all'intervallo, Francesco non dà troppe certezze ai suoi ascoltatori..:
"..Noi ci risentiremo tra pochi minuti circa.."
D'altra parte la tensione emotiva del match di Belo Horizonte può giocare brutti scherzi.. E così la tortura finale dei calci di rigore mette a rischio perfino le coronarie della sempre equilibrata ed imparziale Maria Gianniti, inviata tra i tifosi....
"..Ti confesso che anch'io emotivamente....... Insomma, non è stato facile affrontare un momento così drammatico come i rigori...."
Filippo Corsini annota preoccupato..
"Hai accusato il colpo anche tu...."
Chiuso il capitolo relativo a Brasile-Cile è il momento di proiettarsi verso il secondo ottavo, Colombia-Uruguay; non si può non parlare ancora una volta del caso Suarez.. Corsini pare consigliare all'attaccante un futuro da attore...
"..C'era anche un film dal titolo 'Per favore, non mordermi sul collo!'..."
Mentre Corsini si dedica al cinema la partita ha inizio: in postazione, o sarebbe più corretto dire tra i banchi, Emanuele Dotto ed Ugo Russo..:
"..Pekerman è il Professore, Tabarez il Maestro.. Torniamo a scuola, Ugo Russo..!"
Come detto credevamo ad un Filippo Corsini impegnato nella visione del film, anche perchè in conduzione era stato sostituito da Riccardo Cucchi... Ed invece lo ritroviamo, a sorpresa, nel ruolo di...suggeritore...
"Una bella battuta in cuffia del nostro Filippo Corsini: senza Suarez l'Uruguay non morde..." annuncia Emanuele Dotto.. Cucchi commenta, con tono grave....
"Complimenti a Filippo Corsini......"
Nel frattempo la Colombia conferma di essere una realtà importante di questo Mondiale e Dotto si sofferma su alcuni dei protagonisti..:
"..Ospina e Rodriguez giocano nel Nizza e nel Monaco, a 30 km di distanza.. prenderanno spesso il caffè insieme..."
Russo conferma..:
"Sicuramente, e non a caso li chiamano i Cafeteros, e questa è un'altra battutaccia di questa nostra serata...."
Un po' di caffè, secondo Dotto, servirebbero anche per tenere svegli gli uruguaiani, ormai al buio....
"Edison Cavani, si è spenta la luce..."
I colombiani sono sul doppio vantaggio e si dedicano alla cena..:
"..I quarti si avvicinano, non sono quarti di manzo ma sono quarti di grande qualità.."

Il giorno dopo sono Olanda e Messico le prime a cercare i quarti; una sfida accesa che costringe l'arbitro a vestire panni decisamente insoliti, come ci racconta in cronaca Giovanni Scaramuzzino....
"..Proença funge adesso da nave rompighiaccio che con la prua si mette in mezzo e va a dividere i contendenti..!"
Il finale è pirotecnico, con il rigore decisivo a tempo praticamente scaduto.. Scaramuzzino omaggia il compagno di radiocronaca, Daniele Fortuna, con riferimento allo sport che durante l'anno segue più frequentemente...
"..Sembra più un tiro libero decisivo in una finale scudetto, Huntelaar sta palleggiando con il pallone tra le mani..!"
L'Olanda si impone con un'entusiasmante rimonta negli ultimi minuti... Pessime notizie per un Corsini sull'orlo del lastrico...
"..Io devo un tramezzino a Marco Tardelli, che ha vinto la scommessa..... Ma soprattutto Olanda ai quarti di finale..."
Mentre Tardelli addenta il suo premio, intermezzo dedicato alle sorti della Nazionale italiana.. Dotto, arrivato in conduzione, cerca di seminare zizzania tra Tardelli stesso e l'ospite collegato telefonicamente..:
"Marco, non farti mettere sotto dal napoletano Gianni Di Marzio, tu che sei toscano..."
Quindi Emanuele, a fronte delle considerazioni di Di Marzio, propone un suo candidato..
"..Come traghettatore il migliore su piazza è Caronte..!"
In chiusura di collegamento, poi, Di Marzio invita Tardelli..:
"Ci vediamo per una cena a Londra!"
Dotto ne approfitta per l'ennesima stilettata nei confronti di Marco...
"Chi paga, chi paga?... Ah già, tu sei un gentiluomo napoletano Gianni..."
Ma Tardelli, a malincuore, è costretto a farsi avanti visto che poco prima Di Marzio lo aveva pubblicamente elogiato come tecnico..
"Beh, dopo quello che ha detto dovrò pagare io....."
A chiudere i ragionamenti in ottica azzurra ecco il sempre saggio ed illuminato pensiero di Italo Cucci...
"..Pensavamo ci fosse uno spogliatoio all'insegna dell'amore, tutti fratelli, e invece alla fine abbiamo scoperto che era un bordello.."
Con questo clima si arriva alla partita della sera, Grecia-Costa Rica; anche in questa serata Dotto butta un occhio in macelleria..:
"..Ruminano calcio i giocatori della Costa Rica, ma sono anche dei discreti manzi.."
In collegamento ecco intanto di nuovo un giornalista che ha fatto dell'imparzialità il filo conduttore della sua carriera... Beh, quasi sempre....
"..Italo Cucci, vecchio cuore ellenico..!"
A tratti sembra quasi una partita destinata a fare letteratura.. Massimiliano Graziani lo sottolinea con entusiasmo..
"..Sono dei drammi le partite dei greci, sono dei drammoni..!"
Dotto conferma..:
"Grecia-Costa Rica davvero infinita come una tragedia greca..!"
Ma dopo il gol del pareggio Graziani, approfittando dell'orologio che segna mezzanotte e un minuto, perde le coordinate....
"Ormai le metafore le abbiamo utilizzate tutte... E' stata una partita da Eros e Thanatos, perchè dopo tutta quella sofferenza nel secondo tempo c'è stato quell'abbraccio che è stato quasi un amplesso, con tutti i giocatori arrotolati per terra a festeggiare questo gol al 91esimo di Papastatopoulos..."
Dotto cerca di riportare lucidità..:
"Siamo in fascia protetta, Graziani..!"
Poco dopo Graziani, tornato un minimo padrone di sè, ammette....
"...Ci stiamo appannando anche noi, eh, in questi supplementari..."
Ma il suo slancio, nel corso dei minuti seguenti, ha nuovamente il sopravvento...
"..Campbell sbaglia un facile controllo, verrebbe voglia di scendere in campo per sostenerlo..!"
Che i radiocronisti siano sempre più partecipi di quanto avviene in campo ce lo conferma Massimo Barchiesi...
"..Crediamo che l'arbitro non darà recupero, vorrebbe dire infierire sui giocatori e anche sui radiocronisti....."
Il recupero invece ci sarà... Dopodichè i rigori premiano la Costa Rica: l'ellenico Cucci, in chiusura, anticipa cosa leggeremo l'indomani sui quotidiani, crediamo dopo aver parlato al telefono con un suo vecchio amico d'infanzia, che firmerà il pezzo d'apertura...
"..Il titolo per il giornale di domani è già pronto: Tragedia Greca; il fondo di prima pagina firmato Omero.."

Terzo giorno degli ottavi di finale che si apre con Francia-Nigeria, ma soprattutto con un Filippo Corsini dedito alla navigazione...
"..Tra poco gireremo la prua verso Francia-Nigeria..!"
Mentre Corsini solca i mari, Giuseppe Bisantis inizia la sua radiocronaca.. e come la sera prima, le sorti del cronista sembrano legarsi a doppio filo a quelle dei protagonisti in campo...
"..Eneyama ha tolto letteralmente il pallone dal fondo della rete, strozzando in gola l'urlo, non solo di chi vi sta parlando, ma anche di tutti i sostenitori francesi..!"
La Francia si qualifica, mentre a fine partita si torna alle dolenti note, quelle italiane: importante consiglio federale a via Allegri, Emilio Mancuso ne racconta ogni dettaglio.. Poi a fine intervento, Corsini rassicura amici e parenti...
"Noi ringraziamo il nostro inviato in Federcalcio Emilio Mancuso, che ovviamente non resterà lì sul marciapiede fino all'11 agosto..."
"Assolutamente no.." , ribadisce a scanso di ulteriori equivoci il buon Emilio..
Ed ecco lo scontro tra Germania ed Algeria.. Ma, soprattutto, ecco il ritorno dello scontro tra Emanuele Dotto e Marco Tardelli... Dotto irrompe in studio così..:
"Tardelli tiene per l'Algeria, io tengo per la Germania, abbi pazienza..."
Tardelli non si sorprende più..
"Non avevo dubbi, se io scelgo una squadra tu scegli l'altra...."
Dotto rivendica con orgoglio..:
"..è giusto così..... Siamo una coppia di fatto..!"
Che la sfida abbia inizio, dunque.... L'Algeria di Tardelli parte alla grande e va a segno... ma il gol viene annullato per fuorigioco.... Dotto ammonisce il "rivale", alzatosi per esultare.....
"..Tardelli mantieni la calma.. Cartellino giallo..!"
Ad arbitrare la contesa, però, c'è un vero ex arbitro, Paolo Casarin, che propone le sue riflessioni con misura ed il consueto equilibrio...
"..C'è qualcosa di soprannaturale che sostiene l'Algeria!"
Un Casarin mistico, che poco dopo decanterà anche un fantomatico "sacro biscottone"...
 Nel frattempo Dotto e Tardelli proseguono senza esclusione di colpi..
"..Punizione per la Germania... Tardelli non sei convinto..?"
"No, assolutamente.. Ma anche tu non sei convinto, solo che tieni per la Germania e allora devi dire così..!..."
Dotto comunque non risparmia critiche ai "suoi" giocatori...
"..Più Sachertorte che Mertesacker.."
Tra la Germania e la vittoria per larghi tratti della partita si frappone il portiere algerino M'Bohli.. Dotto riconosce sportivamente la bravura degli avversari...
"..Se gli algerini sono volpi, il portiere è un gatto.."
La Germania la spunta ai supplementari ed il quadro dei quarti va man mano delineandosi.. Dotto può tornare allora anche su qualche altra squadra qualificata, a cominciare da un Brasile però non certo in una delle sue migliori verisoni..
"..Con la maglia numero 7 del Brasile ho visto Garrincha e Jairzinho, ora ce l'ha l'incredibile Hulk che è un pianetino rispetto alle stelle di cui sopra..."

Ed eccoci all'ultima giornata degli ottavi di finale, aperta da Argentina-Svizzera; il tema dela partita secondo Emilio Mancuso, all'esordio in cronaca..:
"..Il Papa argentino contro le Guardie svizzere.."
La partita va avanti tra alti e bassi, ferma sullo 0-0.. Ma ecco che Corsini rompe la monotonia con un lampo improvviso..:
"Quanto punteresti Marco su un gol di Higuain al 90'..??"
Tardelli non si fa pregare..
"Una cena con te...."
"Cioè, se segna vinco io..?"
"sì sì.."
"Ok, va bene..!!!"  chiude soddisfatto Corsini..
Massimiliano Graziani, invece, si allarga...
"E una cena se la faranno tutti i giocatori argentini insieme a voi, se dovesse succedere...!"
Per fortuna delle tasche di Tardelli non succederà... Ma contro Tardelli, manco a dirlo, ecco arrivare anche l'avversario di sempre, annunciato da Corsini..
"..Intanto Dotto è entrato in studio e sta distraendo Tardelli...."
Tardelli minaccia..:
"Sì infatti.... Devo dire qualcosa a Cucchi perchè questo Dotto... disturba...."
Come a scuola... E a proposito di scuola, tornando in cronaca, Graziani stigmatizza così il comportamento di un difensore argentino.....
"..Rojo è come i bambini quando piangono cercando di impietosire la mamma, mi sono fatto male non ammonirmi.."
Ma alla fine lo stesso Massimiliano dimostra di essere tornato, lui stesso, un po' bambino...
"..Abbiamo giocato per un'ora e quaranta minuti.."
Dopo la qualificazione in extremis dell'Argentina tocca alle ultime due squadre, Belgio ed USA; Dotto paragona la tattica di Klinsmann, allenatore degli americani, a quella di Scagnellato ed incassa, a sorpresa, un raro complimento da parte di Tardelli...
"Solo tu riesci a trovare questi colpi.... Sei un fuoriclasse!"
Ma Dotto non si fa intenerire e non ripone l'ascia di guerra..
"..I cross sono arrivati, ci fosse stato Klinsmann, ma sarebbe bastato anche Tardelli, il gol sarebbe arrivato..."
"Sarebbe bastato anche Tardelli non è male...." commenta Marco, stremato..
Dotto nel frattempo cerca alleati...
"..è vero o no Italo, sostienimi perchè lui appena può mi dà addosso..!"
Dotto poi fa anche la "spia"...
"Mi ha scritto un telegramma Marco Tardelli, puoi dirlo ad alta voce... No, lo dico io allora: ha detto che lui un gol simile lo ha fatto in un Verona-Como all'ultima giornata, quando il Como fu promosso in Serie A... Lui si vergogna e non lo vuole dire, ma era una cosa abbastanza interessante...."
Come se non bastasse ci si mettono anche Fortuna e Barchiesi...
"Vogliamo chiedere agli ascoltatori se si ricordano questo gol di Tardelli..?" 
"Sicuramente sì....."
Tardelli non ne può più...
"Mi state imbarazzando, per favore....."
Dotto allora si impietosisce e con Tardelli parla un po' della partita, proponendo le sue riflessioni:
"..C'è Kompany, Tardelli, ma ha pochi compagni.."
"..è una partita a dama in cui si tira poco e si mangiano poche dame.."
"..Rispetto alla difesa del Belgio la linea Maginot era un muricciolo di sostegno.."
All'ultimo istante, sullo 0-0, gli USA sfiorano il vantaggio... Per Tardelli è un brivido doppio...
"..Un gol clamoroso mancato e sarebbe stata la fine per me, perchè Dotto aveva detto che avrebbero vinto gli americani..."
Dotto non si rammarica più di tanto..
"..Ma qui con te è sempre da fa' 'a nuttata..!"
Nell'intervallo tra regolamentari e supplementari episodi a dir poco preoccupanti riferiti da Dotto.. Tardelli pare aver ceduto allo stress...
"..Tardelli resterà un altro quarto d'ora perchè lui sta demolendo lo studio con un bel tiro al volo di sinistro, come ai vecchi tempi...."
Nonostante tutto, la diretta prosegue e la vittoria va proprio al demolitore... Dotto non può che accettare la sconfitta..
"..Tardelli ha azzeccato, come sempre, il pronostico... Tardelli & Kompany, verrebbe da dire..."
Tardelli infierisce..
"Mi dispiace ma è così...."
Dotto si rifugia nella filosofia..
"Eh, lo so... è la vita...."
Emanuele può consolarsi, assieme ad Italo Cucci: sono loro gli eredi di Renzo Arbore & co...:
"...Con Italo ci risentiremo più tardi, ormai siamo quelli della notte..."
Cucci accetta l'investitura con entusiasmo e, più tardi, accoglie calorosamente anche Riccardo Cucchi..:
"Benvenuto tra quelli della notte, caro Riccardo!"


Vedremo se si farà notte anche con i quarti di finale, che scattano domani.. Lo scopriremo con la prossima puntata del blob!

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.