#TICBLIVE

mercoledì 30 luglio 2014

Aleatti all'improvviso 5 - Il Tour dello squalo 2

#tuttoilcalcioblog
di Alessandro Atti

Nibali come Pantani, è il paragone che si sente fare più spesso ma le due maglie gialle sono profondamente diverse.  Quella di Pantani fu una rincorsa che si concretizzò in una tappa in cui rifilò quasi 9 minuti all’allora Maglia Gialla Jan Ulrich. A questo link dal minuti 1 02 (Link GR2) potete ascoltare la notizia data in apertura del Gr delle 19 di quella sera da Francesco Graziani ora conduttore di Baobab. All' epoca il tridente ciclistico di Radio Rai era composto da Roberto Collini, Giovanni Scaramuzzino e Antonello Orlando e ai primi due fu affidato il racconto di quel tour. Giovanni Scaramuzzino potrà quindi dire: io c'ero in entrambi i tour.
Nibali ha invece dominato il Tour fin dalla seconda tappa,ma ancor di più in quella mini Roubaix della 5 ^ tappa.

Ma spostiamoci alla seconda parte di questo Tour che ha visto al microfono Emanuele Dotto. Tra i due cantori dei pedali in genere preferisco Dotto ma in questo Tour ho trovato più in palla Scaramuzzino, forse anche per la non monotonia di questo tracciato. In genere la prima parte di Tour è caratterizzata da tappe pianeggianti quindi è quasi scontato l'arrivo in volata. Nell' analizzare quest' ultima parte di tour partiamo dai Campi Elisi: dato il particolare orario di arrivo Dotto ha dovuto raccontare l' arrivo dentro al Gr delle 19 e la premiazione all'interno del Music club di John Vignola. A questo punto mi chiedo se non si poteva prolungare Domenica sport fino alle 21 come ad esempio è avvenuto il giorno di Pasqua quando , nonostante gli eventi in diretta fossero terminati attorno alle 17, si proseguì fino alle 21?

Quasi in chiusura di Domenica sport è intervenuto il ct dell nazionale, già commentatore tecnico di Raisport dal 1996, Davide Cassani il quale ha detto di aver parlato con Nibali il giorno in cui la Gazzetta dello sport fece uscire l’ articolo sulla lettera di richiamo. Cassani ha affermato che Nibali quella lettera non l’ avrebbe mai ricevuta e la cosa sinceramente mi solleva anche perché come giustamente ha fatto notare sia da Dotto che dall'ospite della diretta della tappa di venerdì, una cosa del genere non te si aspetta da una persona che è stata corridore e che sa benissimo che, se il tuo obbiettivo il Tour , non è cosi fondamentale la forma con cui ti presenti al Giro di Polonia.
Riguardo a Dotto mi è sembrato meno in palla ( forse era stanco dopo i mondiali) ma Domenica ha visto in maglia gialla Petacchi mentre nella tappa vinta da Navardauskas ha visto arrivare 2° Kittel che invece si era staccato in discesa. In ogni caso Radio batte Tv 800 a 0 come i metri che Radio rai aveva di vantaggio sullo streaming di Raisport per cui in radio segnalavano uno scatto di Nibali mentre lo streaming di Rai sport mostrava uno scatto di Rolland .

Andiamo infine a risentirci la prima tappa del tour commentata da Dotto con i commenti tecnici di Claudio Chiappucci vinta da Nibali coincidente con la crisi di Richie Porte. Per Dotto potrebbe essere l'ultimo Tour e quindi festeggiamolo con una delle imprese più belle dello squalo dello stretto



In conclusione due parole sull’opinionista principe del ciclismo di Radio Rai , Massimo Ghirotto:  ri-ascoltiamo quanto disse nell' intervista rilasciata al nostro Massimo Verona pochi giorni prima della partenza del Giro d' Italia



Direi che in molte cose Ghirotto ci ha azzeccato



0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.