mercoledì 25 gennaio 2012

Amarcord 2002-2003 (Parte 3)

Portiamo alla conclusione il nostro racconto del campionato 2002-2003
Il 17 novembre 2002 una flessione dei milanesi consentì alla Juventus di andare in vetta, superata due domeniche dopo dalla sorprendente Lazio di Roberto Mancini. I biancocelesti, pareggiando lo scontro diretto con l'Inter del 7 dicembre, lasciarono il passo al Milan, che rimase in testa fino a Natale, quando venne agganciato dall'Inter. I rossoneri si presero comunque il 19 gennaio il titolo d'inverno a +3 su Inter e Lazio, e +4 sulla Juventus. I bianconeri, superato un periodo di calo in dicembre, recuperarono ben presto lo svantaggio e il 16 febbraio agguantarono la vetta insieme all'Inter, con il Milan in flessione a -2 e la Lazio che mano a mano si staccava sempre di più dal vertice. Il 2 marzo si giocò il fondamentale scontro diretto a Torino e i bianconeri diedero una grande prova di forza e di superiorità[1] vincendo con tre gol e staccando l'Inter di altrettanti punti; iniziava così la fuga scudetto che vide i torinesi accrescere il loro vantaggio sulle milanesi inseguitrici domenica dopo domenica, e vincere con due giornate d'anticipo il 27° tricolore il 10 maggio grazie al pareggio casalingo 2-2 con il Perugia. Nelle parti basse della classifica si registrò il campionato disastroso del Torino che chiuse ultimo e scese in B assieme a Como, Piacenza e Atalanta, quest'ultima al termine di un accesissimo doppio spareggio con la Reggina.
E noi riviviamo le emozioni dei due principali campi di quel 10 Maggio, data dello scudetto bianconero

Giornata 32 - 10 Maggio 2002

In studio Alfredo Provenzali
- CAMPI PRINCIPALI -
da Torino per Juventus-Perugia Riccardo Cucchi
da Milano per Inter-Parma Bruno Gentili
da Piacenza per Piacenza-Reggina Livio Forma
da Empoli per Empoli-Atalanta Francesco Repice

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.