venerdì 14 gennaio 2011

Amarcord 1997-1998 (Parte 1)

Ferma per vacanze la rubrica di F.Stellato dedicata agli anni 90, questo spazio viene occupato eccezionalmente per questo mese dallo spazio dedicato ai campionati che furono, alla Serie A vista con le voci di Tutto il calcio.
Nuova serie quella che parte oggi, dedicata alla stagione 1997-1998, quella per intenderci della sfida Juventus - Inter, culminata con il match del Delle Alpi celebre per il fallo di Iuliano su Ronaldo.
Ma non bruciamo le tappe e cominciamo a narrare la storia di questa stagione.
È dell'Inter il colpo del calciomercato estivo: con oltre 50 miliardi di lire, Moratti strappa al Barcellona il fenomeno brasiliano Ronaldo, il più forte giocatore del mondo. Inoltre la società ingaggia Luigi Simoni come allenatore e prende Diego Simeone, Taribo West, Benoît Cauet, Álvaro Recoba, Francesco Moriero e Zé Elias. La Juventus rivoluziona l'attacco prendendo Filippo Inzaghi, formando una coppia, assieme a Del Piero, considerata all'inizio troppo leggera ma che darà buoni risultati. La Roma allenata dall'ex laziale Zeman è in crescita e si rinforza con Cafu, Vincent Candela e Zago. La Lazio, affidata al nuovo allenatore Eriksson, rinnova il centrocampo con l'arrivo di Matías Almeyda e Vladimir Jugovic mentre in attacco arriva Roberto Mancini e di nuovo Alen Bokšić. Il Milan torna nelle mani di Capello e prende Ibrahim Ba e Patrick Kluivert. Le due squadre romane si ritroveranno così ad avere rispettivamente due ex allenatori di Lazio e Roma sulle loro panchine.

Ecco la prima giornata

in studio Alfredo Provenzali
da Bergamo per Atalanta-Bologna Tonino Raffa
da Empoli per Empoli-Roma Antonello Orlando
da Roma per Lazio-Napoli Bruno Gentili
da Milano per Inter-Brescia Livio Forma
da Piacenza per Piacenza-Milan Giulio Delfino
da Udine per Udinese - Fiorentina Giovanni Marzini
da Genova per Sampdoria-Vicenza Emanuele Dotto

1 commenti:

Anonimo ha detto...

non c'era cucchi? o aveva fatto posticipi
Ale

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.