#TICBLIVE

mercoledì 7 luglio 2010

Il pagellone mondiale 22

Gentili lettori ben ritrovati, ieri prima semifinale a Città del Capo che ha visto trionfare l'Olanda vittoriosa sull'Uruguay per 3-2. Una partita più difficile del previsto per gli olandesi, complimenti sinceri alla formazione di Tabarez che esce a testa altissima da questo mondiale.
Ancora una volta a segno Sneijder che merita in assoluto il pallone d'oro.
Oggi a Durban (20:30) la seconda semifinale tra Germania e Spagna, i tedeschi dovranno fare a meno di Muller, mentre Torres potrebbe partire dalla panchina. Ci attendiamo una grande partita, che vinca la migliore!
Intanto una cosa è certa, vincerà un europea con tanto di sorpasso al sud america, 10 coppe a 9, chi nello specifico ancora non si sà.
Buona lettura...Zuma!


L'OLANDA (7,5) è la prima finalista del mondiale 2010, domenica affronterà la vincente di Germania-Spagna. Gli orange hanno battuto l'URUGUAY (6+) per 3-2. Una vittoria meritata ma sofferta più del previsto.

Il primo tempo non è stato esaltante, tanto possesso palla olandese con i sud americani a pressare per spezzare il gioco.
Vantaggio degli uomini di Van Marwijk (7), grazie a una rete meravigliosa di Van Bronkhorst (8) con un sinistro dalla lunghissima distanza, sul secondo palo nell'angolino sotto la traversa. Ci saremo aspettati il raddoppio ma alla fine della prima frazione ecco il pareggio di Forlan (7,5) al suo quarto gol, riceve palla, finta a rientrare e bordata potente che beffa l'estremo difensore olandese.
Nella ripresa l'Olanda alza il ritmo ma crea poche occasioni da rete, anzi è l'Uruguay ad andare vicino al vantaggio con Pereira.
Ci vuole il solito Sneijder (7,5) per sbloccare la situazione con una conclusione bassa, un po' fortunosa con Van Persie (5) che non tocca ma è un fuorigioco.
Poco dopo arriva il 3-1 con Robben (7) che di testa mette dentro sul cross di Kuyt (7,5) uno dei migliori in campo per corsa e concretezza.
Dopo il tris la gara sembrava essere finita ma nel recupero è arrivata la rete del 3-2 con Pereira (6,5) che ha costretto l'Olanda a soffrire nei minuti di recupero.

E così terza finale per gli olandesi dopo quelle del 74' e del 78' peraltro perse, per cui questa sarà una grandissima occasione per un Paese dalla grande vocazione calcistica.
Gli orange hanno vinto tutte le gare fin qui disputate, 6, più le 8 del girone di qualificazione. Una squadra che ha raggiunto la sua maturità grazie a una nuova mentalità, gli olandesi in passato hanno espresso un bellissimo calcio ma incappando sempre in una serata storta, oggi siamo davanti a una squadra che gioca in modo intelligente, che mantiene il possesso palla senza l'ossessione di dover attaccare sempre, una squadra che ragiona, capace di difendersi bene e di addormentare il gioco.
L'artefice di questa nuova mentalità è senza dubbio il c.t Van Marwijk che ha messo su una squadra operaia impreziosita dai due assi Robben e Sneijder ai quali spetta il compito di finalizzare il lavoro dei compagni.
La stella di questa squadra è senza dubbio Wesley Sneijder, per lui un 2010 fantastico, arrivato all'Inter nelle ultime ore del mercato ha trascinato la squadra alla vittoria del triplete ma è pronto a calare il poker con la coppa più importante di tutte, la coppa del mondo.
Questo ragazzo non smette di giocare bene, non smette di segnare e far segnare, non smette di vincere e c'è ancora una partita per chiudere il cerchio.
Comunque vada si merita il pallone d'oro, non c'è nessuno che lo meriti più di lui, di solito lo si da a uno che vince il mondiale ma anche in caso di sconfitta sarebbe assai ingiusto non assegnarglielo.
L'Olanda ha tutte le carte in regola per vincere il suo primo titolo mondiale, come l'Italia nel 2006 che partì senza i favori del pronostico, gli olandesi sono andati avanti sempre in “silenzio” mentre ha fatto un gran rumore la vittoria sul Brasile che ha sostanzialmente spianato la strada della finale, era scontata la vittoria sull'Uruguay che però esce a testa altissima da questo torneo, le assenze di Suarez e Lugano si sono fatte sentire, alla fine è prevalsa la qualità tecnica, la nazionale di Tabarez il suo mondiale lo ha già vinto arrivando a giocarsi una semifinale con grande onore.

Oggi tutti gli olandesi guarderanno alla sfida di Durban (20:30) tra Germania e Spagna, come nella finale del 2008 agli Europei vinta dagli spagnoli con rete di F. Torres, sinonimo di costanza delle due squadre, entrambe stanno puntando sui giovani che garantiscono il presente ma anche un futuro roseo.
Da una parte la Germania di Loew, fino a questo momento la migliore del mondiale, una cavalcata trionfale condita da 4 reti contro l'Inghilterra e altre 4 all'Argentina di Maradona, frutto di un grande lavoro corale, Muller, Ozil,Podolski, Khedira, Schweinsteiger e Klose hanno regalato spettacolo. Il contropiede tedesco non ha lasciato scampo, una squadra che una volta passata in vantaggio si è dimostrata molto brava nel difendere il risultato e nel punire l'avversario con contropiedi orchestrati che hanno coinvolto quasi tutti. Il migliore, Thomas Muller salterà la sfida odierna causa squalifica, un assenza di una pesantezza inaudita per la sua capacità di segnare, i suoi assist, la sua corsa, la sua capacità di difendere e il coraggio del ventenne che non ha nulla da perdere. E' sfida a tre per prendere il suo posto : Trochowski, Kross e Cacau con il primo favorito.

La Spagna non ha brillato in questo mondiale iniziato con una sconfitta, le furie rosse si sono riprese vincendo tutte le altre gare senza mostrare quel gioco armonioso, spettacolare, fin troppo bello da vedere. La squadra ha sofferto contro avversari chiusi ma l'eccelsa qualità del centrocampo è stata decisiva, agli spagnoli basta una sola azione spettacolare per andare a segno, ovviamente con David Villa, prezioso e sempre presente al contrario dell'inutile Fernando Torres che potrebbe partire dalla panchina.
La Germania non si chiuderà e questo potrebbe liberare spazi utili per gli spagnoli ma noi vediamo leggermente favorita la nazionale tedesca alla quale diamo un 51% di possibilità.
Speriamo di poter assistere a una partita spettacolare, ricca di colpi di scena, il primo verdetto è stato emesso dal polpo Paul che ha pronosticato la Spagna, fin qui non ha sbagliato nulla per cui i tedeschi possono fare i dovuti scongiuri.

A domani Waka Waka!

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.