#TICBLIVE

domenica 4 luglio 2010

Il pagellone mondiale 21

Gentili lettori ben ritrovati, una grandissima Germania ha liquidato l'Argentina e tutta la presunzione di Maradona che torna a casa, 4-0 netto che porta i tedeschi in semifinale contro la Spagna che ha vinto solo 1-0 contro il Paraguay con rete del solito Villa a 8' dalla fine al termine di un secondo tempo emozionante con due rigori sbagliati.
Questo il quadro delle semifinali, martedi 6 alle 20:30 a Città del Capo, Uruguay-Olanda mentre mercoledì 7 alle 20:30 a Durban, Germania-Spagna. Solo per due ci sarà la gloria del Soccer City di Johannesbourg.
Terminati i quarti daremmo i nostri "premi", poi i voti alle 4 eliminate sul loro mondiale complessivo.
Buona lettura...Zuma!
Dopo il Brasile anche l'ARGENTINA (3) abbandona i mondiali, strapazzata, umiliata, distrutta, da una grandissima GERMANIA (9,5) capace di rifilare agli argentini ben 4 reti, così come contro Australia e Inghilterra, come avevamo previsto noi e il polpo i tedeschi vanno avanti trascinati dai loro giovani, in modo particolare da Muller (8,5) che porta subito avanti i suoi al 2', colpo di testa sulla punizione di Schweinsteiger (8), con Otamendi (4) a guardare. L'1-0 cambia completamente le carte in tavola facendo saltare tutti i programmi del pre partita. La Germania è assoluta padrona del campo, un organizzazione perfetta, l'Argentina non trova spazi nella ragnatela tedesca, Messi arretra a centrocampo per conquistarsi qualche pallone ma è spento e sempre marcato da uno o più giocatori avversari.
Klose manca clamorosamente il colpo del ko, qualche lampo argentino alla fine di un primo tempo di marca tedesca.
La ripresa si apre con gli uomini di Maradona più incisivi che creano qualche grattacapo a Neur ma la Germania non mostra segni di cedimento e raddoppia al 22', Muller da terra riesce a servire Podolski (7+) che da sinistra passa la palla al centro per Klose (8,5) che deve solo spingerla dentro per il 13° centro in un mondiale. E' il colpo del ko per gli argentini che dopo sette minuti subiscono il tris, Schweinsteiger sulla sinistra salta tutti come birilli, serve Friedrich (7) che mette a segno il suo primo gol in nazionale. C'è anche il tempo per il poker dell'umiliazione, Ozil (7) da sinistra in mezzo per Klose che al volo mette dentro per il 4-0 e il 14° centro in un mondiale, a una sola rete da Ronaldo con due partite ancora da giocare.

Dunque è stata una disfatta per l'Argentina, la fine di un sogno coltivato dopo le prime 4 partite con avversari modesti, alla prima grande il crollo totale. La squadra non ha trovato spazi, non è praticamente scesa in campo, Messi (4) ha deluso tutte le aspettative, lascia il mondiale senza reti, nelle precedenti partite si era sacrificato molto per i compagni mancando la rete per sfortuna, ieri invece non si è proprio visto, evanescente, inconcludente, sempre chiuso dai tedeschi senza dover usare le cattive maniere. Maradona (4), abituato a vincere, ha perso di brutto, non è riuscito ad apportare dei correttivi alla squadra che ha lasciato affondare, ha relegato in panchina il muro Samuel, la difesa è stata imbarazzante, non ha mai dato fiducia al principe Milito in assoluto il miglior giocatore della stagione calcistica italiana ed europea, il centrocampo ha sofferto tantissimo, è mancato un regista, è mancato uno come Cambiasso da mettere davanti alla difesa ma il cuchu non è stato nemmeno convocato così come Zanetti, Diego ha preferito portare Otamendi.
Dei giocatori solo Di Maria (6,5) si salva, il neo giocatore del Real ha dato tutto, creando le occasioni migliori per i suoi, assenti oltre a Messi anche Tevez (4) e Higuain (4). Disastroso il centrocampo, peggio che mai la difesa, anche il portiere Romero non è sembrato all'altezza.
Maradona non è un allenatore, è un motivatore, uno showmen, in lui sempre troppa presunzione, ora farà un bel bagno di umiltà, più che un c.t è stato un amico dei calciatori, un fratello maggiore, ha puntato tutto sul gruppo con scelte discutibili, difficilmente resterà sulla panchina anche se la gente lo adora.

La Germania vola in semifinale, ancora una volta i tedeschi arrivano in fondo, la storia parla chiaro, quella recente dice finale nel 2002, semi nel 2006 e semi nel 2010 ma con una storia ancora da scrivere. La forza di questa squadra è impressionate, attaccano e difendono in massa, in contropiede sono micidiali, tutta la rosa è competitiva trascinata dall'entusiasmo e la voglia dei giovani, lo scorso anno tre titoli europei under 17,19 e 21 e molti di quest'ultima sono titolari inamovibili in nazionale maggiore. Muller salterà la sfida contro la Spagna, un'assenza pesantissima, in assoluto il miglior tedesco in questi mondiali, ha solo 21 anni ma fa impazzire per come gioca, segna, suggerisce, crea, rincorre, è veramente un giocatore di qualità eccelsa, senza dimenticare Ozil, Podolski, Schweinsteiger, Lahm (7,5) che da vero capitano non fallisce un colpo e poi nonno Klose, 14 reti mondiali, 4 in questo, un autentico rapace dell'area avversaria.
Ma il merito di tutto questo è senz'altro di mastro Loew (9) abile e coraggioso nel presentare una nazionale zeppa di giovani ai quali ha dato fiducia, l'organizzazione è il punto forte di questa squadra capace di mettere a segno 13 reti e di subirne appena 2. Il contropiede è sempre ben orchestrato, è un piacere vedere giocare così bene la Germania che a questo punto è la grande favorita per la vittoria finale. Se non dovesse arrivare la coppa una cosa è certa, questa nazionale ha un futuro, frutto delle scelte vincenti della federazione che ha apportato grandi cambiamenti al calcio tedesco, inoltre questa squadra rispecchia in pieno la grande stagione del Bayern Monaco.

I tedeschi sfideranno la SPAGNA (6,5) nel replay della finale di euro 2008 in cui vinsero le furie rosse che hanno fatto la storia battendo un ottimo PARAGUAY (6+) che abbandona il torneo a testa altissima. Ci saremmo aspettati una Spagna spumeggiante che avrebbe fatto fuori i sud americani facilmente, invece gli iberici hanno sofferto molto l'organizzazione e i pochi spazi concessi dagli avversari. Primo tempo noioso mentre nella ripresa il Paraguay spreca un occasione incredibile con Cardozo (5) che fallisce un calcio di rigore, tirato male e parato da un ottimo Casillas (8), passa mezzo minuto e questa volta il tiro dagli 11 metri è per la Spagna, Xabi Alonso mette in rete ma l'arbitro annulla per la massiccia presenza di giocatori in area, sulla ripetizione Villar (7,5) è prodigioso negando la gioia della rete a XA. Il Paraguay ormai stanco cerca di portare la partita ai supplementari, Del Bosque inserisce Pedro (7) che con le sue pedritate a tutto gas crea superiorità ma quando lo 0-0 sembra a un passo, ci pensa Iniesta (7+) ha scardinare la difesa avversaria servendo un pallone delizioso a Pedro che trova il palo sul suo tiro a botta sicura, con la palla tra i piedi di Villa (7,5), doppio palo e palla finalmente in rete per l'1-0 finale, brividi negli ultimi secondi ma Casillas è decisivo così come il solito Villa, l'uomo giusto sempre al posto giusto, ora è capocannoniere solitario con 5 reti. Ancora male Torres (4) che non si è mai visto, non capiamo perché Del Bosque insista sul nino che poi si trova a dover sostituire.
Comunque la Spagna ha giocato male ma con le individualità che si ritrova è capace di sbloccare il punteggio in qualsiasi momento della gara, bellissima tutta la manovra che porta alla rete di Villa, un fattore determinante per questa squadra che può contare su una panchina di assoluto livello in grado di dare il proprio apporto a partita in corso ( vedi Pedro e Fabregas), la Germania parte con il favore del pronostico ma l'assenza di Muller potrebbe pesare, però come detto prima gli spagnoli sono in grado di creare in qualsiasi momento, speriamo di divertirci guardando questa semifinale.

Terminati i quarti possiamo dire che il calcio sud americano ha deluso, si è presentato con 4 squadre su 8 e in semifinale vedremo solo l'Uruguay destinato a cadere sotto i colpi dell'Olanda. Ovviamente fanno scalpore le eliminazioni di Brasile e Argentina mentre il calcio europeo vola con Olanda,Germania e Spagna.

Questi i nostri “premi” relativi ai quarti di finale :
MIGLIOR SQUADRA : GERMANIA
PEGGIOR SQUADRA: ARGENTINA
MONDIAL ONE: MULLER (GER)
MONDIAL FLOP : FELIPE MELO (BRA)
MONDIAL GOAL: MUNTARI (GHA)

Ora diamo i voti sul mondiale complessivo delle quattro escluse :
BRASILE (5=): non ha mai convinto, esce malissimo contro l'Olanda, delusione.
GHANA (8,5): esce per un calcio di rigore, mondiale da ricordare, la migliore africana
ARGENTINA (5=): vince 4 partite con squadre modeste, la Germania la fa a pezzi.
PARAGUAY (8): ferma l'Italia, vince il girone e si ferma tra le prime 8, molto bene.

Bene, a questo punto non ci resta che darvi appuntamento a mercoledì con il pagellone sulla prima semifinale tra Uruguay e Olanda con gli orange di Sneijder nettamente favoriti.
A mercoledì Waka Waka!

0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.