#TICBLIVE

martedì 26 gennaio 2010

E' FEBBRE-REPICE:"SANTO SUBITO!"

Il derby Inter-Milan 2-0 fa impazzire il popolo del web e degli ascoltatori. Una radiocronaca da pagine di storia. Grande anche Mazzeo.

Un "minutoxminuto" del martedì in formato speciale perchè di speciale c'è stato un derby di Milano difficile da scordare. Non solo dal punto di vista calcistico e dall'euforia del popolo nerazzurro che ha fatto sua in maniera sontuosa il secondo derby stagionale. Abbiamo avuto l'onore di poter udire dalle nostre orecchie una radiocronaca davvero capolavoro, quella di Francesco Repice, al quale ogni complimento sarebbe riduttivo. Fin dal primo collegamento delle 20,20, prepartita di Domenica Sport, è partito in piena forma, caldo come non mai a far entrare l'ascoltatore dentro una partita che non sta vedendo, magari affianco a lui in tribuna stampa per condividere l'emozione di un San Siro sempre inimitabile nelle grandi occasioni. Poi i brevi collegamenti finiscono. C'era la pubblicità, c'era Corsini a cedere la linea, c'era la sigla di Domenica Sport. E poi, in apnea, la partita, cominciava qui: con questa introduzione meravigliosa, che se ascoltassero anche i giocatori prima di entrare in campo darebbero il triplo. Repice dalla tribuna e un altrettanto bravo Tarcisio Mazzeo a farci respirare l'erba verde del Meazza. Ma risentiamoci questo incipit che non poteva che preludere ad un seguito fuori dal normale. La partita, l'emozione è cominciata, come dice Tarcisio.



E allora ci finiamo dentro, nel vivo, nell'adrenalina, in quel che è stato ma che a sentire anche in registrazione e in continua riproduzione della riproduzione produce sempre quei brividi, quella pelle d'oca. E' uno spettacolo che non si vede ma si sente, fin dal primo minuto, perchè i campioni d'italia mettono subito i puntini sulle i. La sintesi, i punti più alti, i "quasi gol" come li chiamava Carosio. Un montaggio entrato nei cuori dei tifosi interisti. Ha fatto centro, colpisce dritto nel cuore e i messaggi di stima fioccano minuto dopo minuto anche in orari più improbabili. La più bella cronaca di Repice, il posticipo meglio raccontato, Francesco meglio di Ameri e Ciotti, sa emozionare ed emozionarsi, sa raccontare correndo dietro la palla, trasmette enfasi senza precedenti, Repice Santo Subito. Il delirio e l'emozione hanno portato ai commenti più entusiasti. Tante le frasi che scolpiscono il racconto, le esclamazioni che hanno fatto eco. Una forza della natura per come riesce ad andare così forte per quasi due buone ore di radiocronaca. Ma eccola, la sintesi da noi montata e pubblicata.



Due gol fantastici quelli dell'Inter, firmati da Milito e Pandev. Ce li rigustiamo al meglio con il commento di colui che abbiamo soprannominato "Micidiale", ma in questo video mettiamo in luce anche chi è stato il bordocampista, la seconda voce di questa serata. Un grande Tarcisio Mazzeo, spalla ideale per Repice, sempre più bravo partita dopo partita ed annotazione dopo annotazione. Una seconda voce di ottimo livello, anche lui di primo ordine. Era anche il giorno del suo compleanno, domenica sera. Ancora tanti auguri. Sono andato personalmente a fargli i complimenti via Facebook e mi ha risposto:"grazie marco, sei proprio gentile. è bella questa passione per il nostro lavoro. w la radio w la rai w tuttoilcalcioblog :-))". Come si può non stimarlo? :)



E poi ci riviviamo integralmente i minuti finali: il rigore parato da Julio Cesar e l'assoluto tripudio. Non solo per l'Inter. Finiva così, con la buonanotte. Ci ha detto un amico del blog, Mirko Mazzali, di aver visto Francesco Repice dopo questa radiocronaca:"Non mi è sembrato poi così stanco". Neanche con il doping un professionista normale riuscirebbe a raggiungere prestazioni così performanti. Repice è una vera forza della natura, non ci possono essere dubbi. Patrimonio dell'umanità.



Chiudiamo rinnovando i più sentiti ringraziamenti e complimenti. Sarebbe ora che gli attestati di stima non arrivassero più solamente da noi appassionati ascoltatori, però. "Tutto il calcio", al compiere dei 50 anni ed all'inizio di un nuovo decennio, scopre definitivamente di avere un nuovo mito, un nuovo protagonista assoluto che si mette sulla scia delle sue più celebri voci. Repice ha un futuro davanti. Vorremmo che la stampa, i giornali, i critici televisivi, cominciassero ad accorgersi che in questa radio, si aggirano fenomeni come lui. Non solamente i maghi delle suonerie che girano nelle tv commerciali, non solamente urlatori pazzi che bucano il video urlando ed esultando come un curvaiolo. Applaudite chi merita davvero, grazie. Applaudite chi riesce ad aggiungere quel "nonsoche" ad un derby che eppure, parlerebbe già da solo.

A Milano qualcosa si è mosso. L'ascoltatissima Radio MilanInter, nella trasmissione di lunedì ha elogiato Francesco Repice e ha riproposto la sintesi della cronaca. Quella da noi prodotta.

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Che dire, ogni volta è da pelle d'oca come sottolineavi giustamente tu...!
E questo bello speciale è sicuramente all'altezza delle emozioni di questa radiocronaca..
Bravo Marco, complimenti davvero!
Stefano

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.